Padova Urbs Picta è Patrimonio dell’Umanità Unesco

La soddisfazione degli amministratori regionali e anche del premier Draghi. 

0
3112
padova Urbs Picta

Tutto il ciclo pittorico di Padova Urbs Picta del Trecento è Patrimonio dell’Umanità Unesco con il via libera ad entrare nella World Heritage List da Fuzhou in Cina dove si è svolta la 44ma sessione del Comitato del Patrimonio mondiale Unesco e va ad aggiungersi all’Orto Botanico.

La Padova Urbs Picta comprende tutto il ciclo pittorico degli otto edifici e complessi monumentali nel centro storico della città: la Cappella degli Scrovegni, la Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo agli Eremitani, il Palazzo della Ragione, la Cappella della Reggia Carrarese, il Battistero della Cattedrale, la Basilica e il Convento di Sant’Antonio l’Oratorio di San Giorgio e l’Oratorio di San Michele.

«Con Padova Urbs Picta e Montecatini tra le Grandi città termali d’Europa diventano 57 i siti italiani iscritti nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità: insieme ai 14 iscritti nella lista rappresentativa del Patrimonio immateriale dell’Umanità, diventano così 71 i riconoscimenti Unesco in Italia – afferma il ministro alla Cultura, Dario Franceschini -. Padova diventa, assieme a Tivoli, una delle poche città al mondo a custodirne due: un primato che rafforza la posizione di vertice culturale dell’Italia, ribadisce la vastità del patrimonio culturale nazionale».

Ad affrescare le pareti di Padova Urbs Picta, nel corso del XIV secolo, alcuni dei più straordinari artisti dell’epoca: Giotto, che con gli affreschi della Cappella degli Scrovegni realizza il suo capolavoro assoluto, Guariento di Arpo, Giusto de’ Menabuoi, Altichiero da Zevio, Jacopo Avanzi e Jacopo da Verona.

«La proclamazione dei cicli di affreschi del XIV secolo di Padova a Patrimonio Mondiale dell’Unesco è motivo di gioia e orgoglio per tutto il Paese – ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi -. Mi congratulo con tutte le autorità e le amministrazioni che hanno contribuito a raggiungere questo importante risultato».

Per il governatore del Veneto, Luca Zaia, questa «è una bella giornata, che entra nella storia dell’arte, della cultura, della storia di Padova e di tutto il Veneto, terra di rara intensità, dove si coniugano, fianco a fianco, straordinarie bellezze naturali, mare, monti, terme, laghi, parchi, aree di pregio, e meraviglie dell’arte e dell’architettura. Padova Urbs Picta è una di queste e mai come in questo caso il riconoscimento Unesco è ben riposto».

Il Veneto annovera ora 9 siti nella World Heritage List UNESCO, numero che lo pone in seconda posizione tra le regioni a livello nazionale, con le Dolomiti, l’Orto Botanico di Padova, Venezia e la sua laguna, la città di Verona, Vicenza e le ville del Palladio, i siti palafitticoli dell’Arco Alpino, le Colline del Prosecco di Conegliano Valdobbiadene, le opere di difesa veneziane tra XVI e XVII secolo.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata