Prosegue in tutto il NordEst l’avanzata della zanzara giapponese

Dopo quella Tigre e Koreana, ora il turno di una nuova specie, che si è diffusa molto in Friuli Venezia Giulia e in Veneto e ora arriva in Trentino. È un potenziale vettore di encefalite giapponese, Dengue, Chikungunya, West Nile e di filarie.

0
1167
zanzara giapponese
Una zanzara giapponese (Ochlerotatus japonicus) intenta a rifocillarsi.

Nuovo arrivo tra i fastidiosi compagni dell’estate invia di esaurimento, che rischia di accompagnare le giornate anche delle prime giornate autunnali: la zanzara giapponese si diffonde sempre di più in tutto il NordEst, arrivando anche in Trentino dopo avere colonizzato Friuli Venezia Giulia e Veneto.

La zanzara giapponese è un insetto diurno, molesto, punge i malcapitati e depone uova resistenti al freddo invernale. È un potenziale vettore di encefalite giapponese, Dengue, Chikungunya, West Nile e di filarie. La conferma dell’arrivo in Trentino arriva dalle indagini effettuate dai ricercatori della Fondazione Edmund Mach su delle larve che sono state ritrovate in alcuni comuni del Primiero nel Trentino Orientale.

Le prime segnalazioni della presenza della zanzara giapponese risale al 2015 in una zona della Carnia friulana limitrofa all’Austria, con una diffusione progressiva in tutta l’area montana e pedemontana. Secondo l’Istituto Zooprofilattico delle Venezie, grazie alla sua resistenza ai climifreddi, la zanzara giapponese è presente in paesi europei dal clima freddo, come Svizzera, Germania, Austria, Slovenia e Ungheria.

Proprio per il suo essere un potenziale vettore di encefalite giapponese, West Nile virus e di filarie lo Zooprofilattico delle Venezie invita a segnalare la presenza di zanzare dall’aspetto simile alla zanzara tigre, ma generalmente di dimensioni maggiori alle autorità sanitarie.

La zanzara giapponese è considerata la terza specie più invasiva tra le zanzare ed è nella “top 100” delle specie più invasive del mondo e dal NordEst è con tutta probabilità ad estendere il suo areale di diffusione.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata