Meloni: «reddito di cittadinanza è metadone di Stato»

La politica si surriscalda sull’abolizione o la profonda modifica dei provvedimenti bandiera del governo Conte Uno, “quota 100” e “reddito di cittadinanza”. 

0
577
reddito di cittadinanza

Sale la temperatura della politica dopo il rientro dalla breve pausa agostana, con il reddito di cittadinanza nuovamente salito agli onori delle cronache (non solo quelle di “nera”) per la sparata lanciata dal leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, secondo cui «il reddito di cittadinanza è un nuovo metadone di Stato”, buono solo a mantenere la situazione di bisogno di molte persone. Altro che l’abolizione della povertà ufficialmentedeclamata dai grillini da un balcone di palazzo Chigi!

Ti piace la rubrica giornaliera de “Lo Schiacciasassi”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

L’uscita di Meloni ha avuto il merito di far ritornare all’ovile un errabondo Matteo Salvini che ha pensato bene di portare la Lega sul fronte abrogazionista, non fosse altro per non fare in solitaria la figura del fesso cui la propria bandiera, “quota 100va a morire spontaneamente (ma alla sua approvazione non si è accorto del bidone che gli hanno tirato Conte & Co., ponendo un termine alla sua bandiera mentre nessun limite era previsto per il reddito grillino?) mentre il “reddito di cittadinanzacontinuerebbe imperterrito a fare danni, a partire dallo scasso ai conti pubblici con 9 miliardi di costo annuo. Di qui la decisione del leader leghista di cavalcare l’abrogazione della bandiera grillina, anche se ciò ha innescato una serie di fibrillazioni all’interno della maggioranza di governo cui la Lega partecipa.

Insomma, nelle prossime settimane si assisterà al solito gioco delle parti, ciascuno impegnato a non essere il primo (e unico) a saltare giù dalla torre, ma semmai a farlo in compagnia. Anche se a rischiare maggiormente dalla rivisitazione del reddito di cittadinanza sono proprio i grillini, il cui successo è proprio legato alla nascita di questo provvedimento che, guarda caso, si concentra proprio in quei collegi elettorali dove il M5s ha raccolto il maggior numero di consensi e di eletti. Davvero difficile che costoro, già costretti da un proprio provvedimento ad un autodafé con la riduzione dei parlamentari, vogliano pure autosegarsi il ramo-poltrona sono appollaiati munificamente pagati per schiacciare bottoni.

Staremo a vedere.

Ecco come la graffiante matita di Domenico La Cava interpreta la situazione.reddito di cittadinanza

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

Ti piace la rubrica giornaliera de “Lo Schiacciasassi”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

YouTube

https://youtu.be/p8ANaC0DjIA?sub_confirmation=1

Telegram

https://t.me/ilnordest

https://t.me/ViviItaliaTv

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata