Presidenza italiana EusAlp 2022 guidata da Alto Adige e Trentino: via libera all’intesa.

Evento lancio il 26 gennaio con Reinhold Messner a Bolzano.

0
2986
presidenza italiana EusAlp

La tutela del clima e delle montagne è al centro della prossima presidenza italiana EusAlp 2022 – Strategia macroregionale UE per la Regione Alpina – che sarà assunta congiuntamente dall’Alto Adige e dal Trentino.

Il passaggio dalla precedente presidenza in capo alla Francia a quella italiana in capo all’Alto Adige e al Trentino sta avvenendo in diversi passaggi. Uno di questi è stata la cerimonia di due giorni che ha concluso la presidenza francese a Nizza a metà dicembre. La prossima settimana, mercoledì 26 gennaio, si terrà l’evento di lancio ufficiale a Bolzano.

La Giunta provinciale di Bolzano ha preso atto dell’intesa interistituzionale che regola la programmazione, l’organizzazione e la gestione della presidenza italiana EusAlp 2022. Contestualmente, la Giunta ha anche autorizzato il presidente Arno Kompatscher a firmare l’accordo.

Oltre all’Alto Adige ed al Trentino, firmeranno come parti contraenti il ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Dipartimento per le Politiche di coesione della Presidenza del Consiglio dei ministri, nonché le regioni italiane che fanno parte di EusAlp: Lombardia, Piemonte, Liguria, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Valle d’Aosta. L’accordo sarà sottoscritto anche dai ministeri per la Transizione ecologica, dello Sviluppo economico, dell’Università e della Ricerca, delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, il Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile Universale.

Con la Presidenza l’Alto Adige e il Trentino assumeranno il coordinamento organizzativo. Tutte le parti contraenti si impegnano alla cooperazione e all’informazione reciproca. «Nell’ambito della nostra Presidenza metteremo al centro il tema dell’efficienza energetica in tutti i settori e della decarbonizzazione del sistema energetico, portando avanti al contempo i numerosi progetti e lavori che già vanno in questa direzione» ha rimarcato Kompatscher.

Il programma della Presidenza italiana di EusAlp sarà presentato all’evento di avvio del 26 gennaio, al quale parteciperanno rappresentanti delle istituzioni europee e dei Paesi membri di EusAlp, in presenza o online. L’oratore ospite sarà Reinhold Messner, che parlerà dell’importanza delle Alpi in Europa.

Fondata nel 2016, la Strategia europea per la macroregione alpina (EusAlp) è uno strumento della politica di coesione europea e una rete di 7 Stati (Italia, Austria, Francia, Germania, Slovenia, Liechtenstein e Svizzera) e 48 regioni con un totale di oltre 80 milioni di abitanti nell’arco alpino. L’EusAlp è la quarta Macroregione strategicariconosciuta ufficialmente a Bruxelles dopo le Regioni del Baltico, del Danubio e dell’Adriatico-Ionio.

Nove gruppi di lavoro stanno cercando soluzioni alle sfide comuni. L’Alto Adige presiede il gruppo di lavoro sull’energia, il Trentino quello sulla cultura. Anche l’Euregio Tirolese è coinvolta nell’EusAlp guidando il gruppo di lavoro sulla mobilità

 

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”,

iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata