A “Bianco & Nero” i fatti più salienti della settimana tra politica ed economia

Tra leader politici italiani ed europei privi di linea politica coerente e costante e un’economia sempre più in affanno, il futuro a breve è negativo. 

0
557
elezioni politiche

L’appuntamento settimanale de il “Bianco & Nero” con i commenti a ruota libera sui fatti accaduti da parte dell’esperto in comunicazione e analisi politica, Gianfranco Merlin, e dal direttore de “il NordEst Quotidiano”, Stefano Elena, inizia con una riflessione sui tanti, troppi leader politici, italiani ed europei, privi di linea politica coerente e costante: in Italia in questo frangente si distingue la figura di Matteo Salvini che ha arricchito il suo stile declamatorio ed elencatorio della parola “pace” non più legata a quella fiscale, ma al conflitto in corso in Ucraina, dove il leader di quello che rimane della fu gloriosa Lega Nord tenta di sostituirsi ad un evanescente ministro degli esteri grillino, tal Luigi Di Maio, sempre più una sorta di Calimero politico che fa una cosa e ne sbaglia due. Non che Salvini sia più capace, visto che lui come i M5s deve fare i conti con cadenza ormai quotidiana sulle perdite sempre più sostanziose di consenso, con tanti che consigliano Salvini di portarsi via la sua Salvini Premier e di restituire la Lega ai militanti del Nord.

Ti piace “Focus”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

E mentre in Europa la politica potrebbe fare l’autodafé finale con la votazione del piano “Fit for 55”, non paga rilancia con il piano “RePowerUe”, entrambi con il comune denominatore di consegnare intere filiere economiche in mano alla Cina: dalle automobili elettriche ai pannelli fotovoltaici.

In Italia non si smette di contare i danni prodotti da decisioni una più sballata dell’altra con comune denominatore l’incapacità grillina: dal reddito di cittadinanza che sta pericolosamente sguarnendo interi settori dell’economia, ad iniziare da quella dei servizi turistici, ai superbonus, che oltre alle truffe, dopo ben 14 modifiche in soli due anni di vita del provvedimento, sta comportandosi come il più classico dei boomerang: al lancio è stato il volando della ripartenza di interi settori economici nazionali fiaccati dalla pandemia, ma al ritorno quelle stesse imprese che avevano preso abbrivio stanno per essere fiaccate dal fatto che ci sono ben 4 miliardi di crediti incagliati nelle continue modifiche apportate alla possibilità di cessione, con il risultato di molte imprese sull’orlo del fallimento e una frenata improvvisa del settore.

Buona visione del “Bianco & Nero”.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Ti piace “Focus”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

Ti piace “ViViItalia Tv”? Sostienici!

YouTube

https://youtu.be/xEBifyU2Cjk?sub_confirmation=1

Telegram

https://t.me/ilnordest

https://t.me/ViviItaliaTv

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata