Lago di Garda: poste le basi per la promozione turistica unitaria

Vertice a Riva del Garda tra gli assessori competenti e i referenti turistici di Trentino, Lombardia e Veneto con l’obiettivo di comunicare unitariamente nel mondo il Lago di Garda. 

0
1185
lago di garda
Promozione unitaria del garda. Da sx l'assessore al turismo della Provincia autonoma di Trento, Roberto Failoni, l'Assessore della Lombardia Massimo Sertori, il sindaco Cristina Santi e l'assessore del Veneto Federico Caner.

Le basi per una promozione turistica unitaria del lago di Garda verso i mercati esteri sono state poste a Riva del Garda in un vertice tra l’assessore all’artigianato, commercio, promozione, sport e turismo del Trentino, Roberto Failoni, l’assessore della Regione Veneto al turismo, Federico Caner e l’assessore agli Enti locali, montagna e piccoli comuni della Regione Lombardia, Massimo Sertori, ospiti del comune di Riva del Garda con il sindaco Cristina Santi che nella doppia veste di vicepresidente della Comunità del Garda.

L’obiettivo è arrivare ad una promozione turistica unitaria del lago di Garda sui mercati esteri più lontani, ovvero quelli in cui presentarsi in modo unitario rappresenta un valore aggiunto, mettendo in comune risorse operative e finanziarie per centrare tale obiettivo.

Lombardia e Veneto intendono destinare alla proposta una quota del Fondo dei Comuni confinanti, ovvero quella destinata ai progetti strategici alimentati ogni anno dai fondi erogati dalle autonomie speciali di Trento e di Bolzano, mentre il Trentino metterà a disposizione le competenze nel campo della promozione attraverso la propria società di promozione turistica, Trentino Marketing.

Le iniziative promozionali saranno condivise con gli altri soggetti che sul Garda si occupano di promozione turistica (in primis i consorzi Lago di Garda di Lombardia e Veneto).

I tre assessori hanno poi incontrato i referenti turistici delle tre aree per confrontarsi sugli aspetti operativi della proposta. Si è quindi deciso di costruire un gruppo di lavoro coordinato da Trentino Marketing per ideare iniziative promozionali da attuare nel 2023 dopo averle condivise con tutti gli attori dei tre territori interessati.

Per l’assessore Failoni «la sinergia tra i territori e tra gli attori è fondamentale per poter arrivare all’obiettivo fondamentale e storico di promuovere il Garda nella sua interezza. Trentino Marketing avrà il ruolo di coordinare la promozione unitaria in accordo con gli attori dei tre territori».

«Come Lombardia abbiamo sposato da subito l’iniziativa proposta – ha detto Sertori -. Si tratta di un progetto che intende coinvolgere tutti gli attori attraverso una cabina di regia comune al fine di raggiungere l’obiettivo che è quello di far conoscere il lago di Garda nel mondo», con Lara Magoni assessore al turismo della Regione Lombardia, che sottolinea come «promuovere in maniera sinergica con tutti i soggetti del Garda il lago, aumentandone la notorietà e sviluppandone ulteriormente l’economia turistica. È questo l’obiettivo dell’intesa con Veneto e Provincia autonoma di Trento sul quale intendiamo puntare e che riteniamo un esempio importante di collaborazione tra istituzioni».

«L’obiettivo è sostenuto anche dal Veneto – sottolinea Caner -: la nostra volontà è quella di portare avanti un progetto condiviso dai territori e dai relativi referenti turistici. Promuovere il lago di Garda in maniera unitaria è un valore aggiunto per i territori e in particolare per l’economia turistica».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata