Bypass di Trento a rischio: la quarta puntata dell’inchiesta

Le bonifiche alle falde dei rivi che attraversano le aree inquinate da piombo tetraetile di Trento e i rischi di contaminazione dell’ambiente.

0
177
Bypass di Trento a rischio

Continua l’impegno di ViViItalia Tv per fare luce sulla variante ferroviaria alla linea del Brennerocon l’inchiesta “Bypass di Trento a rischio”, giunto alla quarta puntata.

Il problema dell’inquinamento da piombo tetraetile dei terreni che dovrebbero essere attraversatiin profondità dalla nuova linea ferroviaria pare pesantemente sottovalutato dai progettisti e pure dall’amministrazione comunale, che pare accettare a scatola praticamente chiusa tutte leproposte di Rete Ferroviaria Italiana, compreso lo scasso di un quartiere cittadino con la demolizione di numerosi edifici residenziali e commerciali per fare passare i binari.

Ti piace “Inchieste? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

Ti piace “ViViItalia Tv”? Sostienici!

Il problema che viene evidenziato in questa puntata dell’inchiesta di ViViItalia Tv da parte dell’ingegner Andrea Maschio, consigliere comunale di Onda, intervistato dall’esperto in comunicazione e analisi politica, Gianfranco Merlin, è molto chiaro: fino ad oggi i sondaggi per valutare la presenza del piombo tetraetile nel terreno sono stati poco profondi quando, invece, il tracciato delle nuova linea prevede scavi fino a 15 metri andando a rompere quello strato di argillesottostanti la falda freatica superficiale inquinanta dal piombo, con la forte probabilità che l’inquinamento possa entrare in profondità.

Ma poi, anche nel tratto di bonifica in corso dei fanghi del rio Lavisotto, dove la Sloi scaricava i residui di lavorazione, evidenziano le difficoltà di trattamento dei terreni inquinati, con la rimozione eseguita in atmosfera controllata, anche se all’esterno qualcosa filtra comunque, come evidenziato nel corso dell’intervista con Maschio sul campo condotta da Merlin.

In studio, Merlin e il direttore della Web Tv e de “il NordEst Quotidiano”, Stefano Elena,commentano i risultati dell’inchiesta, evidenzando ancora una volta come la scelta di fare passareuna nuova linea ferroviaria proprio nel bel centro di un’area densamente popolata sia stata una scelta totalmente sbagliata, quando avrebbe comportato poca spesa in più il suo prolungamento verso nord in galleria per evitare di squassare interi quartieri cittadini. Con il rischio che pure anche l’attuale governo della città guidata dal sindaco Ianeselli possa pagare un pesante prezzopolitico per avere autorizzato un simile scempio urbanistico, sociale e pure ambientale.

Buona visione della quarta puntata dell’inchiesta “Bypass di Trento a rischio”.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Ti piace “Inchieste? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

Ti piace “ViViItalia Tv”? Sostienici!

YouTube

https://youtu.be/GiQn9baM058?sub_confirmation=1

Telegram

https://t.me/ilnordest

https://t.me/ViviItaliaTv

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

https://www.facebook.com/viviitaliatvwebtv

© Riproduzione Riservata