Mes, una forca caudina pronta a far scattare la macelleria sociale in Italia

La riforma del Meccanismo di stabilità europea apre alla possibilità della valutazione autonoma della sostenibilità del bilancio di uno stato, a prescindere dalla richiesta dell’intervento di sostegno.

0
4521
mes

Il Mes, il Meccanismo europeo di stabilità, è una forca caudina pronta a scattare in autonomia verso quegli stati con i conti pubblici traballanti, anche se non ancora in situazione critica.

Secondo quanto affermato in un’intervista a “La Verità” dal presidente di sezione del Consiglio di Stato e già sottosegretario agli affari europei, Luciano Barra Caracciolo, il Mes così come è stato riformato e come è stato ratificato da parte di tutti gli stati europei, con la sola eccezione dell’Italia, contiene una bomba vera e propria.

Ti piace “Lo Schiacciasassi? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

Ti piace “ViViItalia Tv”? Sostienici!

Secondo Barra Caracciolo, «l’articolo 3 riformato consente al Mes una preventiva e autonoma istruttoria estesa anche alla sostenibilità del debito pubblico di ciascun stato dell’Eurozona. Si noti: a prescindere dalla richiesta di sostegno di un singolo stato». Praticamente, la tagliola è pronta a scattare su uno stato dell’Eurozona a prescindere dalla sua volontà.

Non solo: secondo Barra Caracciolo «sarebbe introdotto un potere di valutazione d’ufficio, un ratingufficiale” di insostenibilità dei conti pubblici, con ciò costringendo in modo quasi automatico un paese a ricorrere al Mes».

Non ci vuole molto a fare due più due – e Lo Schiacciasassi lo ha già fatto, elementare! – che il primo stato candidato involontario a finire invischiato nelle spire del Mes sarà probabilmente l’Italia, anche perché chi gestisce il Mes sono quei falchi nordici che nei confronti di Roma hanno sempre avuto l’indice alzato. E il fatto di potere bollare autonomamente e indipendentemente l’Italia come un paese in stato prefallimentare per l’ingentissimo debito pubblico è una tentazione difficile da resistere per tanti, molti falchi che volteggiano interessati sulle spoglie della Penisola, pronti a banchettare spolpando il buono e innescando la macelleria sociale che danneggerà tutti i risparmiatori e, più in generare, i cittadini con il taglio dei servizi e dello stato sociale.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Ti piace “Lo Schiacciasassi? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

Ti piace “ViViItalia Tv”? Sostienici!

YouTube

https://youtu.be/GhmKPph0_Rs?sub_confirmation=1

Telegram

https://t.me/ilnordest

https://t.me/ViviItaliaTv

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

https://www.facebook.com/viviitaliatvwebtv

© Riproduzione Riservata