Acea colloca un nuovo green bond da 200 milioni

0
525

ROMA (ITALPRESS) – Acea ha concluso con successo la riapertura dell’emissione obbligazionaria in formato Green effettuata il 17 gennaio 2023 (tasso 3,875%, scadenza 24 gennaio 2031) per un importo pari a 200 milioni di euro (TAP Issue).
L’emissione della TAP Issue ha ricevuto richieste finali pari a oltre 1,5 volte l’ammontare offerto. I titoli, che hanno un taglio unitario minimo di 100.000 euro e un tasso pari al 3,875%,
sono stati collocati a un prezzo di emissione pari al 100,368% che implica un rendimento pari al 3,820% corrispondente ad un rendimento di 105 punti base sopra il tasso midswap, “consentendo un ulteriore miglioramento dei termini già molto convenienti
dell’emissione originaria”, spiega Acea, che sottolinea: “La tempestiva esecuzione della Tap Issue ha tratto vantaggio dal movimento dei tassi d’interesse al ribasso del giorno precedente e degli ottimi livelli sul mercato secondario del green bond originario”.
“Siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto complessivamente dal collocamento del green bond, infatti la negoziazione dello spread insieme al livello di midswap ottenuto hanno permesso di fissare un rendimento tra i più bassi raggiunti dall’inizio dell’anno per operazioni similari – afferma Fabrizio Palermo, amministratore delegato di ACEA -. L’ottimo risultato è stato ottenuto anche grazie a un costante presidio del mercato e a un’efficace gestione delle attività che hanno preceduto il lancio
dell’operazione”.
La data di regolamento è stata fissata per il 10 febbraio 2023. Da tale data i titoli saranno quotati presso il mercato regolamentato della Borsa di Lussemburgo. I proventi sono destinati a finanziare specifici progetti che perseguono obiettivi di sostenibilità. In particolare, quelli relativi alla resilienza della rete di distribuzione elettrica, all’efficienza energetica, alla mobilità elettrica, allo sviluppo dell’economia
circolare, all’incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili e alla protezione della risorsa idrica.
L’emissione è destinata esclusivamente a investitori istituzionali dell’Euromercato. L’operazione di collocamento è stata curata da Bank of America, Goldman Sachs, Intesa
SanPaolo IMI, JP Morgan, UniCredit. E’ previsto che le agenzie Fitch Ratings e Moody’s Investors Service attribuiscano alla TAP
Issue un rating rispettivamente pari a BBB+ e Baa2.

– foto ufficio stampa Acea –

(ITALPRESS).