A Rio Bianco nelle valli di Tures e Aurina va in scena la Kiakemma

0
282

A Rio Bianco nelle valli di Tures e Aurina in Alto Adige il 2 ottobre torna la transumanza con il ritorno dall’alpeggio e sfilata dei pastori e delle mucche addobbate a festa

Nel piccolo e caratteristico borgo di Rio Bianco nelle Valli di Tures e Aurina in provincia di Bolzano, fra prati ricchi di piante ed erbe curative, il primo fine settimana di ottobre si ripete ogni anno uno dei riti più antichi e significativi dell’intero comprensorio. Cantata da poeti e narratori di ogni tempo, la transumanza rinnova qui il suo rituale con una grande festa in cui protagonisti sono i garzoni e le mucche da pascolo agghindate con preziosi copricapo, accompagnati da carri allestiti a festa, musica e balli. L’appuntamento è fissato per domenica 2 ottobre a partire dalle ore 11.00 in paese, ed è preceduto da una vigilia tutta speciale.

I contadini che d’estate accompagnano le proprie mandrie sugli alpeggi d’alta montagna (compresi fra i 1.800 e i 2.500 metri d’altitudine) fanno rientro a fondovalle il sabato con i loro capi di razze diverse dopo una lunga permanenza in malga e si preparano alla grande parata del giorno successivo. La domenica ha così inizio quella che in dialetto si chiama “Kiakemma”, la colorata sfilata dei pastori con le proprie bestie per le strade del paese. Gli occhi del pubblico sono tutti puntati sulle mucche, addobbate con campane e lacci finemente ornati da merletti e ricami, e sui contadini che sfilano con gli antichi e tradizionali arnesi di lavoro.
Gli applausi più numerosi sono per la vacca più bella, che precede le altre nel corteo indossando un copricapo simile a una corona impreziosito da trine di vario colore, anche se grande è il fascino esercitato su grandi e piccini dalle greggi di pecore, agnelli, capre e altre specie che si lasciano osservare così da vicino.

La giornata è allietata dalla banda musicale che, nei suoi bellissimi costumi tradizionali, propone un programma di brani tirolesi. La calorosa accoglienza degli abitanti di Rio Bianco si manifesta anche a tavola, dove fino a notte vengono servite specialità tipiche della cucina locale come i golosi Krapfen, il genuino burro contadino, i “Topfnudeln” (gustose palline di farina e latte fritte nel burro), il famoso Graukäse (formaggio grigio) e gli immancabili canederli, speck e strudel.

Per vivere appieno l’esperienza della transumanza, l’Area Vacanze Valli di Tures e Aurina, nel comprensorio più a nord d’Italia fra oltre ottanta vette sopra i tremila metri, propone alloggi in strutture ricettive in grado di soddisfare le esigenze di tutti, che spaziano dagli hotel più o meno stellati ai garni, dagli agriturismi ai bed and breakfast, dalle pensioni ai residence e agli appartamenti.