Emergenza Coronavirus: l’Alto Adige facilita l’importazione di materiale sanitario dalla Cina

Il carico arrivato a Vienna e trasportato a Bolzano, da dove sarà distribuito alla Protezione civile italiana e a quella del Tirolo. 

0
2349
materiale sanitario
I Tir della Fercam consegna il materiale sanitario importato a tempo di record dalla Cina.

Grazie ai buoni uffici della provincia di Bolzano e dell’azienda leader nell’abbigliamento sportivo Oberalp-Salewa, è stato possibile importare a tempo di record dalla Cina un importante quantitativo di materiale sanitario protettivo che la Protezione civile italiana cerca con affanno per fronteggiare l’avanzata dell’epidemia di Coronavirus.

«Grazie ai contatti dell’azienda altoatesina Oberalp Group siamo riusciti a ordinare in Cina per l’Alto Adige 1,5 milioni di mascherine protettive e 450.000 tute protettive – spiega il governatore altoatesino, Arno Kompatscher-. Dopo che il produttore aveva dichiarato che c’erano ulteriori disponibilità di materiali, abbiamo organizzato questo contatto per la Protezione civile italiana che ha ordinato altri 15 milioni di maschere protettive».

Il gruppo Oberalp, tramite il proprio partner licenziatario in Cina, è riuscito a produrre nella città cinese di Xiamen il materiale necessario. «Dopo la chiusura dell’ordine, la difficoltà stava nel trasporto tempestivo di queste merci dalla Cinaall’Alto Adige e in Italia», spiega Kompatscher che per garantire che non ci fossero intoppi si è rivolto direttamente al cancelliere austriaco Sebastian Kurz. «Abbiamo ricevuto una pronta collaborazione, e tramite il ministro austriaco alla Difesa, Claudia Tanner, è stata attivata l’Austrian Airlines che ha organizzato il ponte aereo per portare un primo lotto di materiale di 1,5 milioni di maschere e di 450.000 tute protettive e 30.000 tute protettive per ambienti sterili a tempo record dalla Cina, atterrato ieri all’aeroporto di Vienna Schwechat, mentre oggi 4 Tir messi a disposizione gratuitamenteda Fercam hanno consegnato il materiale assemblato in 25.000 colli alla sede altoatesina di Oberalp» ha annunciato Kompatscher.

materiale sanitario
La movimentazione di parte dei 25.000 colli di materiale sanitario arrivati dalla Cina.

Altri lotti della consegna avranno avuto luogo nei prossimi giorni: il resto dell’ordine altoatesino, ma anche parti della consegna di 15 milioni di maschere per la Protezione civile. Il resto sarà portato in Italia il 31 marzo con un volodell’Esercito Italiano.

«L’Alto Adige ha deciso di cedere parte della prima consegna alla Protezione civile italiana, in modo che il materiale di protezione possa essere distribuito ad altre regioni che ne hanno urgente bisogno – spiega Kompatscher -. In questa situazione critica è importante che tutti ricevano il materiale necessario. Parte di questo materiale servirà anche per il Land Tirolo nell’ambito della collaborazione dell’Euregio Tirolese. Questo è un grande esempio di cooperazione nell’Euregio, ma soprattutto a livello transfrontaliero».

Kompatscher ha ringraziato il cancelliere Kurz per il grande supporto logistico fornito dal Governo austriaco.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata