Esof2020: a Trieste la scienza si interroga su Coronavirus con 700 esperti e Nobel

Appuntamento dal 2 al 6 settembre. Fantoni: «importante investire sull’eredità dell’appuntamento europeo».

0
2476
esof2020

Cambiamento climatico e sviluppo sostenibile, Coronavirus e pandemie, migrazioni, economia “blu” e pari opportunità nella scienza come nella società: sono alcuni temi al centro dell’EuroScience Open Forum 2020 (Esof2020), il Forum biennale europeo su scienza, società ed economia che si terrà a Trieste dal 2 al 6 settembre con oltre 700 esperti, tra cui anche premi Nobel, provenienti da tutto il mondo per partecipare, in presenza o in collegamento digitale, a più di 150 eventi. 

Esof2020 è una serie di conferenze plenarie, presentazioni, seminari che saranno inaugurati il 2 settembre con una cerimonia a cui interverranno, tra gli altri, il segretario di Stato Vaticano, card. Piero Parolin, il ministro dell’Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi, la direttrice del Cern, Fabiola Gianotti, e la virologa Ilaria Capua. Per l’evento di chiusura arriveranno, secondo programma, anche il premier Giuseppe Conte e il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli. 

La prossima settimana Trieste, città cerniera verso l’Europa dell’Est, diventerà una “Città della scienza” con i premi Nobel Ada Yonath e Barry Clark Barish; il matematico Medaglia Fields, Alessio Figalli; Elena Cattaneo dell’Università di Milano, Marica Branchesi del Gran Sasso Science Instritute, Marc Mezard direttore dell’Ecole Normale Superieure, Jeffrey, Telmo Pievani dell’Università di Padova, Mariachiara Tallacchini, professoressa di Scienza, diritto e democrazia, Massimo Inguscio, presidente del Cnr. Spazio anche ai temi economici con il presidente di Generali, Gabriele Galateri di Genola e l’amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono. 

Diversi gli eventi satellite, come mostre e festival scientifici, promossi in città e nell’area in cui si svolgeranno gli incontri, i Magazzini 27 e 28 del Porto Vecchio. «Siamo pronti a partire» ha detto il Champion di Esof2020, Stefano Fantoni, riflettendo sui mesi di lavoro che hanno preceduto l’evento europeo. Ma al di là della manifestazione, «l’obiettivo è ragionare anche sul “dopo Esof2020”, ovvero su una Trieste che può diventare centro di attivià e centro focale per la sostenibilità. Il sogno – ha precisato Fantoni – è di avere qui un “Summer Institute” sulla sostenibilità come Santa Fe e Santa Barbara». 

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/