Rigenerazione urbana: presentato a Rovereto il progetto pilota di rilancio del centro storico

Il comune investe nella riattivazione delle attività commerciali, culturali e residenziali del centro a rischio spopolamento. Lanciato il “Km delle meraviglie”.

0
328
rigenerazione urbana
I tecnici di Iscom Group presentano il progetto pilota di rigenerazione urbana del centro storico di Rovereto.

Il gruppo di progettisti di Iscom Group incaricati dal comune di Rovereto e da Unione Commercio Turismo e Servizi di Rovereto e Vallagarina ha presentato i risultati del progetto pilota – uno dei pochi in Italia – con le analisi e proposte per la rigenerazione urbana del centro storico di Rovereto, frutto di 10 mesi di lavoro, 4 dei quali dedicati alla analisi e 6 alla progettazione vera e propria. 

Un progetto pilota di rigenerazione urbana iniziato con l’ascolto delle varie realtà che compongono il tessuto urbano cittadino ed è stato fortemente voluto dall’amministrazione comunale come sostegno al rilancio della città.

Il sindaco Francesco Valduga ha sottolineato il percorso e l’importanza del lavoro svolto che è stato commissionato in era pre-Coronavirus ed è ancor più prezioso oggi che l’emergenza sanitaria richiede energie e progetti straordinari per la ripartenza. «Il progetto declina varie suggestioni di intervento e consegna alla città una progettualità scaturita da un percorso di partecipazione, a disposizione di chi dovrà amministrarla»ha aggiunto Valduga. 

I progettisti Ivano Ruscelli del comitato scientifico del Progetto Rigenerazione Iscom Group, Nicola Minelli, referente operativo del progetto, e Simone Gheduzzi, architetto e progettista, hanno evidenziato le piste di lavoro e i capisaldi del progetto che prevede la suddivisione della città in 6 distretti (cultura, servizi, commercio, storia, moderno, Oltreleno), la creazione del “Km delle meraviglie” (dal Mart a Palazzo Betta Grillo) ed il ripensamento di 3 luoghi centrali come piazza Rosmini, piazza Damiano Chiesa e largo Nazario Sauro.

Alla presentazione del progetto ha partecipato anche il candidato sindaco del centro destra, Andrea Zambelli, che ha espresso «forte considerazione per il progetto presentato. Il rilancio del centro storico è indispensabile per assicurare la vivibilità e attrattività della città nel suo complesso, evitando la perdita di residenti e di attività economiche».

Alte le aspettative da parte degli operatori economici: «dobbiamo invertire il continuo stillicidio di perdita di attività economiche del centro cittadino che deve tornare ad essere vivo ed attrattivo – ha detto Marco Fontanari, presidente di Confcommercio Vallagarina – e questo non può che passare attraverso la presenza di attività commerciali ed artigianali che forniscano servizi alla popolazione residente e ai turisti».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata