Altri 25 nuovi autobus Gnl in flotta per il trasporto pubblico dell’Emilia Romagna

A Bologna primi mezzi a batterie, 6 milioni per 25 veicoli Gnl.

0
1309
trasporto pubblico
Gli autobus Citymood per Bologna.

L’Emilia Romagna continua negli investimenti per il rinnovamento del parco circolante del trasporto pubblico a basso impatto ambientale con l’acquisto di altri 25 autobus alimentati a gas metano liquido (Gnl) oltre a tre autobus Iveco E-Way completamente elettrici a batteria che entreranno in flotta a servizio di Bologna 

Tper, la società di trasporto pubblico regionale, li metterà in servizio lungo la linea 29 (che collega il centro storico, il parcheggio Tanari e i colli) rendendola, spiega la presidente e amministratore delegato dell’azienda di trasporti pubblici Giuseppina Gualtieri, «la prima linea completamente elettrica» della città felisinea. 

L’investimento sui tre mezzi Iveco E-Way lunghi 9,5 metri, di cui il primo è arrivato nei giorni scorsi, è finanziato con i fondi nazionali previsti dal “Piano strategico nazionale della mobilità sostenibile” e costituiscono l’anteprima di una flotta di mezzi completamente elettrici di 20 unità da 12 metri con ricarica notturna che serviranno a collegare il centro con la Fiera (linea 28). 

Tper ha investito anche sui mezzi a gas naturale liquido (Gnl): a primavera arriveranno 25 bus Citymood di Industria Italiana Autobus (il gruppo nato sulle ceneri dell’ex MenariniBus di Bologna, al centro negli anni scorsi di complicate vertenze sindacali): l’investimento vale 6,3 milioni, finanziati per il 60% con fondi del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti messi a disposizione dalla Regione Emilia Romagna e per il 40% con autofinanziamento aziendale Tper. 

Entro il 2021 i bus Gnl in circolazione sulle linee Tper passeranno da 46 a 71, con un risparmio di 1,77 milioni di litri di gasolio all’anno che va a sommarsi a quello già garantito dal parco veicoli a metano compresso di Tper, 282 mezzi a Bologna e 31 a Ferrara. E a servizio dei nuovi autobus alimentati a Gnl è entrata in funzione la nuova stazione di rifornimento temporanea fornita da Ham Italia, permette di rifornire in 5 minuti un bus Gnl, per un’autonomia di servizio compresa tra 900 e 1000 chilometri. Entro il 2021 la nuova stazione sarà inoltre implementata da un impianto fisso di grandi dimensioni per il rifornimento di 150 autobus.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata