Acque inquinate costa romagnola: per Arpae sono oltre i limiti, per il comune di Rimini no

Alla mattina scattano i divieti di balneazione con le spiagge piene di turisti. Al pomeriggio scatta la revoca. Danno d’immagine sul turismo romagnolo che ora sarà amplificato all’estero. 

0
401
costa romagnola

Le spiagge della costa romagnola inquinate da eccesso di colibatteri fecali escherichia coli, tanto da indurrel’Arpae, l’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente, a vietare il bagno in ben 28 aree di balneazione della riviera, con un pesante danno d’immagine al turismo balneare nel pieno della stagione.

Un fenomeno giudicato anomalo dalla stessa agenzia regionale. In base ai campionamenti programmati di martedì (due giorni fa), Arpae ha registrato il superamento dei limiti in 28 su 98 punti di misura. Divieti a Goro, nel tratto di Pinarella di Cervia e in 26 tratti del Riminese. Il divieto per il rischio di valori fuori norma è consueto nelle 24 ore successive alle piogge, perché vengono aperti gli sfioratoi a mare del sistema fognario, in molti luoghi ancora di tipo misto tra acque nere e bianche. Nel caso in esame, data la perdurante siccità, il fenomeno resta senza spiegazione.

Per contenere il danno al turismo della costa romagnola, tanti comuni hanno effettuato ulteriori indagini sulla qualità delle acque. Il comune di Cervia ha revocato lo stop temporaneo alla balneazione disposto tra Cervia e Tagliata. I parametri del batterio escherichia coli sono tornati nella norma.

Lo stesso nel territorio di Rimini, dove i 14 campioni aggiuntivi eseguiti mercoledì nelle acque di balneazione della Romagna risultate non conformi ai limiti di legge nel corso dei campionamenti di martedì scorso, «hanno permesso di verificare il rientro nei limiti normativi per 6 acque» comunica l’Arpae che ha «ancora in corso i campionamenti aggiuntivi nelle restanti acque di balneazione, al fine di verificare l’andamento dei fenomeni di inquinamento e il rientro nei limiti di legge dei parametri batteriologici risultati non conformi».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata