La sede dell’Unione internazionale Fisica Iupap approda a Trieste

Trasferimento entro 2021 da Singapore. Fantoni sarà il segretario. Fedriga: «Trieste dimostra sua forza attrattiva». 

0
1983
iupap

Approda a Trieste per i prossimi 3 anni la sede dell’Unione Internazionale di Fisica Pura ed ApplicataIupap: la Fondazione Internazionale Trieste (Fit), a seguito di una gara internazionale, è stata selezionataper ospitare e gestire l’ufficio del segretariato e dell’amministrazione dell’associazione internazionalededicata alla fisica.

Il trasferimento degli uffici dello Iupap dall’attuale sede di Singapore alla nuova sede nella Sottostazione elettrica del Porto Vecchio a Trieste, ha spiegato il presidente della Fit, Stefano Fantoni, «comincerà fin da subito» e troverà la sua ufficialità «durante l’Assemblea generale in programma a ottobre». Segretario generalee vice segretario generale, risiederanno a Trieste: per ricoprire i due ruoli sono stati designati rispettivamente Fantoni e Sandro Scandolo, direttore della Ricerca dell’Ictp.

La scelta è ricaduta su Trieste, ha aggiunto Fantoni, anche perché «in questo territorio c’è una concentrazione di ricerca scientifica molto più alta che in altre zone d’Italia e in altri paesi». Fondato nel 1922 a Bruxelles con 13 paesi aderenti, attualmente lo Iupap coinvolge 60 paesi. Tra le sue finalità la promozione delle collaborazioni internazionali per lo studio della fisica, la libera circolazione degli scienziati e il supporto a ricerca e didattica. Il lavoro dello Iupap è portato avanti da più di 500 volontari e supportato da un ufficio di segreteria e amministrativo che trova locazione ogni tre anni in diversi paesi. L’organizzazione si articola in 22 commissioni e 15 gruppi di lavoro dedicati a vari campi della fisica.

Nel 2022 si terrà la celebrazione mondiale dell’Anno Internazionale per la Scienza di Base per lo Sviluppo Sostenibile, promossa dall’Unesco, e il centenario dello Iupap. L’Unione internazionale, ha detto il presidente dello Iupap, Michel Spiro, «è ansiosa di trarre beneficio delle competenze della Fondazione e rafforzare ulteriormente i legami con la comunità internazionale di fisici che lavorano a Trieste».

Il trasferimento della sede, ha osservato Scandolo, «è un risultato che conferma il ruolo della città come crocevia della scienza mondiale e che premia la forte internazionalità del sistema della ricerca locale». Si tratta, ha aggiunto il direttore della Sissa, Stefano Ruffo, già vice presidente dello Iupap, «di un riconoscimento per tutta la comunità triestina dei fisici. Lo Iupap è un’associazione di fisici per i fisici, basata sul volontariato di tanti scienziati nel mondo».

«Le reti che si sono costruite nel tempo hanno portato a questo risultato», ha constatato l’assessore regionalealla Ricerca, Alessia Rosolen. Inoltre la «Regione, nel Pnrr, ha chiesto che venga scelta Trieste quale sede dell’Istituto di fisica delle tecnologie quantistiche da insediare nel Porto Vecchio».

«La scienza – ha concluso il sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza – è un ponte di incontro tra culture differenti che si confrontano sul comune terreno della ricerca per trovare soluzioni pratiche volte al miglioramento delle condizioni sociali, economiche e culturali della collettività. Questa nuova presenza è la dimostrazione che stiamo lavorando bene».

«Il trasferimento in Porto Vecchio della sede principale della realtà che rappresenta i fisici a livello globale è la dimostrazione della forza attrattiva di Trieste e della sua straordinaria comunità scientifica – afferma il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga -. Questo è inoltre un altro passo importante verso il rilancio definitivo del Porto Vecchio, uno spazio nel cuore della città per troppo tempo abbandonato. Parte integrante del piano pluriennale della Regione sulle grandi opere, lo sviluppo di questa area riveste infatti un valore strategico assoluto per l’intera economia del Friuli Venezia Giulia».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata