Post Vasco a Trento: viene a galla la velleità sprecona della giunta Fugatti

A luci appena spente sindaco e questore di Trento tirano un respiro di sollievo per i pericoli scampati all’insegna di un comune “Mai più eventi come questo a Trento». 

0
756
vasco a trento

Ad amplificatori e luci spente, dall’evento Vasco Rossi a Trento che ha aperto il Tour 2022 del cantante emiliano emergono più ombre che luci, specie sul versante dei costi sostenuti dall’ente pubblico che per ospitare il rocker ha investito ufficialmente circa 3 milioni di euro per allestire ex novo l’area pomposamente chiamataTrentino music arena”, cui ne vanno aggiunti almeno altri 1,5-2 milioni in termini di stipendi del personale pubblico (Protezione civile, sanità, polizie varie, manutenzione ambientale, ecc.) chiamati ad allestire l’area e ad assicurare i servizi per l’effettuazione dell’evento.

Ti piace “Focus”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

Insomma, a fronte di entrate sicure da biglietti e di vendite di generi di conforto e di gadget dell’evento da parte dell’organizzazione di Vasco Rossi per almeno 6-7 milioni di euro, ci sono stati circa 5 milioni di denari pubblici spesiper assicurare un cospicuo lucro privato, senza ottenere granché in fatto di ricadute economiche e d’immagine. Quel che si dice un investimento in netta perdita, che non ha avuto nulla di quel marketing territoriale che certi esponenti della maggioranza di governo trentino a trazione leghista vanno strombazzando, evidentemente digiunidelle basi delle buone pratiche commerciali e promozionali.

Ad aggravare il bilancio c’è anche la pesante insoddisfazione dei commercianti di Trento che hanno dovuto subire i danni economici dell’evento Vasco Rossi: praticamente fino a due giorni prima dello spettacolo di venerdì 20 maggio, gli acquirenti nelle botteghe del centro città sono evaporati, allarmati dai divieti di sosta e di circolazione, tanto che molti hanno chiuso anticipatamente gli esercizi, mandando in bianco pure la “Notte bianca” messa in pista dal comune di Trento per celebrare poco convintamente l’evento. Altro che le ricadute di 6 milioni stimate dai vertici di Confcommerciosull’economia locale.

Ma a tirare la riga finale sotto l’evento Vasco Rossi c’è il giudizio senz’appello del sindaco e del questore di Trentoche, a luci appena spente, hanno tirato il fiato, annunciando che a Trento eventi da 120.000 presenze non se ne faranno più per via dei troppi rischi corsi, ad iniziare dall’inadeguatezza logistica dell’area prescelta per l’evento. Quella “Trentino music arena” che, con un solo evento all’attivo e 3 milioni spesi per il suo allestimento (cui andrebbe sommato anche il milione di euro speso per l’allestimento del centro vaccinale poi smantellato dopo meno di un anno proprio per fare posto alla maxi balera fugattiana) per cui ora si prepara un drastico ridimensionamento se non lo smantellamento definitivo per fare posto alla nuova localizzazione dell’ospedale cittadino. Insomma, un colossale, palese spreco di denaro pubblico su cui sarà chiamata ad occuparsi anche magistratura nelle sue varie articolazioni, penale e contabile, sull’esposto presentato dall’ex consigliere provinciale Claudio Taverna.

In questa puntata di “Focus” di “ViViItalia Tv”, l’esperto in comunicazione e analisi politica, Gianfranco Merlin, e il direttore de “il NordEst Quotidiano”, Stefano Elena, intervistano l’ex dirigente dell’Azienda di promozione turistica del Trentino, Ettore Zampiccoli e il ricercatore di Trademark Italia, Stefano Bonini.

Buona visione.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Ti piace “Focus”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

Ti piace “ViViItalia Tv”? Sostienici!

YouTube

https://youtu.be/YxMCKZXjDC0?sub_confirmation=1

Telegram

https://t.me/ilnordest

https://t.me/ViviItaliaTv

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata