Focus speciale elezioni politiche: in Trentino i giochi chiusi all’insegna del riciclato

In politica non è sinonimo di ridotto impatto ambientale, ma di partiti privi di collegamento con la realtà e di una base militante. 

0
1458
speciale elezioni politiche

La chiusura delle liste per le elezioni politiche in Trentino hanno evidenziato molte conferme con il ricorso da parte dei partiti di qualche candidatousato sicuro”, buono per tutte le occasioni e anche di qualche impresentabile per i suoi trascorsi di voltagabbanismo, di turista tra tante, troppe bandiere politiche, sia di sinistra che di destra.

Ti piace “Focus”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

Di sicuro, per gli elettori che vorranno recarsi al voto l’offerta non manca di sicuro. Peccato che le forze politiche nazionali abbiano generalmente fatto scelte al ribasso, lasciando troppo spazio ai paracadutati delle segreterie nazionali e poco alla reale autonomia decisionale del territorio, preferendo la riconferma in blocco dei parlamentari uscenti anche quando questi hanno dato 5 anni di risultato sotto le attese o, peggio, assistendo ad autentici mercati delle vacche politiche all’ingrosso, con il Trentino assurto alla ribalta nazionale come laboratorio politico per sperimentare alle elezioni politiche l’ammucchiata a sinistra – quella stessa sdegnosamente rifiutata da Calenda e Renzi a livello nazionale – per cercare di piazzare un personaggio come la senatrice uscente Donatella Conzatti che tenta la sorte tra le fila di Italia Viva dopo avere centrato la lotteria cinque anni fa tra le fila di Forza Italia grazie alla scelta scellerata di una Michaela Biancofiore che l’aveva imposta sui candidati autenticamente forzaitalici prelevandola dalle fila della Margherita post dellaiana.

Che poi ora, a Biancofiore pentita e transfuga anch’essa dalle fila azzurre a quelle di Coraggio Italia abbia fatto a Roma carte false per tentare pure lei la riffa di una rielezione proprio scegliendo il confronto diretto con la suacreaturapolitica nel collegio senatoriale di Rovereto, oltre che una sfida tra due bionde, si assisterà ad una sfida tra due modelli di politica perdenti, con il probabile terzo incomodo che gode. Perché Conzatti è indigeribile per la base del Pd, che fino all’ultimo ha spinto per un proprio candidato, sia perché Biancofiore ha come palmares di avere praticamente distrutto Forza Italia in Trentino durante il suo mandato da proconsole berlusconiana.

C’è anche dell’altro: fino a poche ore prima della chiusura delle liste, sul collegio senatoriale di Rovereto era in lizza per il centrodestra una certa Alessia Ambrosi, consigliere provinciale transfuga della Lega atterrata tra le fila dei Fratelli d’Italia da poco più di un anno. Una candidatura che avrebbe visto la Lega salviniana decisamente contraria, tanto da spingerla a boicottarla con una candidatura di disturbo, successivamente rientrata quando Ambrosi è stata dirottata a capolista del listino proporzionale della Camera, scalzando la candidatura di Alessandro Urzì, coordinatore regionale di Fratelli d’Italia e consigliere provinciale a Bolzano. Per fare posto alla Ambrosi, Urzì è stato paracadutato a capolista nel collegio proporzionale del Veneto, realtà di cui lui probabilmente conosce poco, molto meno di un Trentino Alto Adige dove invece ha lavorato bene, decisamente meglio della meteora Ambrosi. Anche qui, sarà interessante vedere la reazione della base del partito meloniano, che ritiene la transfuga leghista ancora un corpo estraneo e che non ha ancora digerito la sua miracolosa scalata alle seggiole del partito.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Ti piace “Focus”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

Ti piace “ViViItalia Tv”? Sostienici!

YouTube

https://youtu.be/vscHsIbGkI0?sub_confirmation=1

Telegram

https://t.me/ilnordest

https://t.me/ViviItaliaTv

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata