In Trentino Alto Adige vacanze di Natale a livelli pre Covid

Località turistiche all’insegna del tutto esaurito grazie anche alle nevicate.

0
766
vacanze apt trento foto Angelani San Martino - Primiero - Vanoi - Sciatore sulle piste 1

In Trentino Alto Adige le prime vacanze di Natale senza restrizioni fanno dimenticare la pesante battuta d’arresto causata dalla pandemia con quasi tutte le località turistiche affollate.

In Alto Adige a Capodanno i principali centri sciistici «hanno registrato quasi il tutto esaurito, mentre a Natale i turisti potevano trovare ancora qualche stanza libera» dice il presidente degli albergatorialtoatesini, Manfred Pinzger.

«Come è ormai tradizione, le Dolomiti sono la meta prediletta dei turisti italiani, mentre gli svizzeripreferiscono la val Venosta e la zona di Merano, per non dimenticare i tedeschi che amano l’AltoAdige per lo sci e le passeggiate invernali», racconta Pinzger.

Nella zona della Ortler Ski Arena, come in val Senales, Belpiano e Merano 2000, albergatori e impiantisti sono soddisfatti. Il numero degli ospiti è in netto aumento rispetto allo scorso inverno e sfiora quello dell’ultimo Natale pre Covid, quello del 2019.

Anche in Trentino le vacanze invernali sono all’insegna di un afflusso turistico significativo, in particolare a partire dagli ultimi giorni del 2022, con un numero di prenotazioni molto alto fino all’Epifania.

«La stagione è partita un po’ più tardi quest’anno, ma la situazione è a macchia di leopardo, con località gettonate da prima di Natale – dice il presidente dell’Asat, l’associazione degli albergatori e imprese turistiche del Trentino, Gianni Battaiola -. Dopo l’Epifania non ci aspettiamo di fare i numeri degli ultimi giorni, ma siamo fiduciosi sull’arrivo del turismo dall’estero, in particolare dall’Est Europa. Fare previsioni però è difficile, perché dopo la pandemia si è diffusa la prassi di prenotare all’ultimo minuto».

Per il presidente di Confcommercio del Trentino e della locale Camera di commercio, Gianni Bort, «la situazione turistica è molto buona e l’interesse per le località turistiche alpine rimane molto alto», con effetti positivi anche su settori connessi, come la ristorazione e il commercio.

Ora tutti aspettano nuove nevicate e un abbassamento generalizzato delle temperature, insolitamente alte, per assicurare il proseguimento della stagione invernale.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata