Sebastiano Callari al Festival GeoGrafie

«Giovani, turismo e cultura, per proiettare la regione verso il futuro». Monfalcone riferimento culturale per il Friuli-Venezia Giulia.

0
1252
Sebastiano Callari

È all’interno del contesto del Festival GeoGrafie di Monfalcone, inaugurato ufficialmente il 22 marzo, che Sebastiano Callaricandidato per la lista Lega Fedriga per le elezioni regionali del Friuli-Venezia Giulia del 2 e 3 aprile 2022, cerca di riassumere il suo impegno per il territorio: «Turismogiovani e cultura per rendere vive attraenti le città del Friuli-Venezia Giulia. Il festival GeoGrafie ci riporta alla ricchezza del nostro territorio, alla ricchezza della nostra cultura, alla ricchezza delle nostre giovani generazioni».

Il festival letterario che ogni anno fa di Monfalcone un crocevia di saperi e diversità ha ancora una volta raccolto una grande adesione. Ospiti e nomi rinomati «che blindano la città di Monfalcone in qualità di hotspot culturale regionale capace di attirare giovani e turisti», incalza Sebastiano Callari.

Tra gli ospiti più attesi ci sono Matteo BussolaAndrea VitaliPaolo CrepetBenedetta BonfiglioliPaolo NespoliFausto BiloslavoEzio Greggio: un ricco palinsesto che accompagnerà la città fino al 26 marzo per una cinque giorni di incontri, spettacoli, presentazioni, confronti.

«Partecipando all’inaugurazione di GeoGrafie, ho ritenuto opportuno ragionare sulla cultura e di come vivere e valorizzare il territorio della nostra regione, perché questo territorio ha da offrire importantissimi nomi illustri nel campo della letteratura e del pensiero – spiega Callari -. Italo SvevoUmberto SabaPasolini che pur non essendo di qui, ha impregnato la sua scrittura dell’aria delle nostre terre. Ma anche molti altri nomi che forse non hanno la stessa risonanza dei precedenti, ma rappresentano un’immensa ricchezza per il FriuliVenezia Giulia; penso a Scipio Slataper e Gianni Stuparich. Questi uomini illustri erano parte integrante del territorio e proprio da qui, dobbiamo partire per continuare ad essere attrattivi».

Per l’assessore Callari «la cultura e la letteratura del Friuli-Venezia Giulia hanno sempre avuto un legame viscerale con il territorio e nel passato c’è una grande opportunità per il presente. Da questo dobbiamo muoverci per valorizzare i giovani saperi delle nostre città e favorire il turismo in ogni suo aspettoculturale,slownaturalistico e museale a vantaggio di tutte le categorie sociali ed imprenditoriali del Friuli-Venezia Giulia».

Sebastiano Callari
L’inaugurazione del festival GeoGrafie con l’assessore regionale Sebastiano Callari.

Un festival che riassume e racchiude molte delle direttrici che hanno ispirato e continuano ad ispirare l’impegno politico di Sebastiano Callari per la lista Lega Fedriga: «questi festival che attirano in città giovani studenti universitarituristi ed appassionati della cultura italiana sono eventi importantissimi che a cascata arricchisconotutte le cittadine ed i cittadini della regione – spiega Callari -. Commerciantialbergatori ed artigiani possono contare su un flusso costante di turisti che in queste settimane invaderanno la città. Questa è una ricetta vincente».

Callari si riferisce alla realizzazione di altri eventi culturali come questo capaci di coinvolgere le giovani generazioni all’interno dell’organizzazione «per dare loro spazio, per fare in modo che siano loro a tratteggiarela spinta culturale di questa regione e allo stesso tempo, per avere sempre a disposizione, durante tutto il corso dell’anno, dei forti momenti di aggregazione come questo di GeoGrafie per portare ricchezza e cultura in città».

La ricetta di Sebastiano Callari vede la prima tessera intestarsi un’attenzione devota verso i giovani friulani, poi la ricchezza culturale dei territori ed infine il settore turistico: «lasciamo che siano i giovani a fare cultura nelle nostre cittàfacciamo parlare questo territorio così ricco di storia e di poesiacinemamusicaletteratura. Portiamo nelle nostre città curiosi, turisti, appassionati, famiglie, studenti e regaliamo loro l’accoglienza della nostra terra».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata