Variante ferroviaria di Trento: presentato il cronoprogramma dei lavori

I lavori aggiudicati al consorzio Tridentum porteranno mille persone in città Durata stimata 1.243 giorni, inizio a maggio.

0
3161
Variante ferroviaria di Trento

L’avvio dei lavori della variante ferroviaria di Trento della linea ad alta capacità del Brennero è stato presentatodal consorzio Tridentum che si è aggiudicato la realizzazione dell’imponente cantiere per la realizzazione di una galleria a doppia canna lunga 10,6 km che inizierà in tempi ristretti già a partire dal prossimo mese di maggio.

Il cantiere della variante ferroviaria di Trento porterà in città un incremento di circa mille persone, tra cui anche i tecnici con le loro famiglie, che arriveranno tra giugno e settembre. Lo svolgimento dei lavori è stato presentato a Trento dal coordinatore dei lavori, Corrado Bianchi, precisando che i lavori all’imbocco sud della circonvallazione ferroviaria inizieranno «dai primi di maggio con le attività di bonifica bellica», mentre quelli all’imbocco nord verranno avviati «con le demolizioni» di alcuni edifici, tra cui abitazioni, «entro il 10 maggio».

L’opera, aggiudicata dal Consorzio Tridentum, un’associazione temporanea d’impresa costituita da Webuild, Ghella, Collini e Seli Overseas, consta di un tracciato di 13 chilometri, con 10,6 chilometri di tunnel con una configurazione a doppia canna realizzata con scavo meccanizzato.

«I lavori dureranno 1.243 giorni, mentre l’importo dell’opera ammonta a più di 891 milioni di euro», ha illustrato Simone Cettis, rappresentante legale del consorzio Tridentum. Per i lavori saranno impiegati 110 professionisti tecnici (impiegati, quadri e dirigenti) e 950 operai (specializzati, qualificati e manovali). Il lavoro si svilupperà su quattro turni, e andrà avanti tutti i giorni della settimana.

«Se dovessimo valutare quest’opera in termini di difficoltà non mi sentirei di definirla nel range delle opere più difficili. È un’opera di media difficoltà, ma il punto nord è particolarmente sensibile perché interagisce con il territorio. L’obiettivo è minimizzare i disagi» ha aggiunto l’ingegner Paolo Mazzalai, capogruppo del gruppo di società incaricate della progettazione esecutiva della variante ferroviaria di Trento.

I disagi connessi con il cantiere ci saranno in particolar modo nel tratto dell’imbocco nord, che «vede un’interferenza con la statale del Brennero. Temiamo – ha spiegato Bianchi – di contribuire ad aumentare il volume del traffico. I nostri mezzi di cantiere rappresentano un aumento di volume del 2%. Vero è che durante i lavori qualche restringimento ci sarà, e questo dovremo gestirlo nel migliore dei modi».

L’opera prevede il continuo rapporto con la popolazione, che ha più volte manifestato la propria contrarietànon tanto all’opera nel suo complesso, ma alla scelta di effettuare lo sbocco nord della galleria nel bel mezzo di un quartiere storico del centro cittadino e per l’attraversamento in trincea profonda delle aree Sin ex Sloifortemente inquinate da piombo tetraetile.

«Nella stazione di Trento sarà realizzato un info point che darà modo di esporre le attività non solo della circonvallazione ferroviaria di Trento, ma anche di tutte le iniziative di sviluppo che Rfi ha messo in campo in provincia di Trento» ha detto Paola Firmi, commissario straordinario per il potenziamento della linea Verona-Brennero. Il progetto, ha ricordato Firmi, «ha una valenza di carattere nazionale e internazionale, visto che è stata riconosciuta la valenza di opera strategica, una delle sei opere strategiche in ambito ferroviario».

Firmi ha ricordato anche la «attenzione sul monitoraggioante operam”» e le «ulteriori indagini di approfondimento che sono già state avviate e che proseguiranno nelle prossime settimane, con una particolare attenzione alle aree di Trento Nord, laddove sappiamo che è stato individuato un finanziamento specifico per fare tutti gli approfondimenti».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata