730 precompilati: il 95% dei modelli prodotti è sbagliato

Gli errori dell’Agenzia delle entrate si estendono anche alla dichiarazione Iva precompilata. Ennesimo flop della semplificazione tributaria.

0
633
730 precompilati

Oltre all’arrivo della Giornata di Liberazione Fiscale per l’8 giugno prossimo, a giugno scatta anche la stagionedelle tasse e delle decine di adempimenti dei contribuenti, a partire dalla dichiarazione dei redditi, dove i modelli 730 precompilati dall’Agenzia delle entrate sarebbero, secondo la denuncia dell’Associazione nazionaledei commercialisti, errato nel 95,7% dei casi, tanto che nel caso delle doverose correzioni ed integrazioni ai dati mancanti da parte dei contribuenti si verrebbe a perdere l’ombrello dell’esenzione da eventuali futuri accertamenti.

Le cose non cambiano nemmeno nel caso delle dichiarazioni precompilate Iva fornite sempre dall’Agenzia delle entrate ad aziende e lavoratori autonomi, dove sono di fatto inutilizzabili, sempre stando all’associazione dei commercialisti, per via degli errori che contengono.

Ti piace “Lo Schiacciasassi”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

Ti piace “ViViItalia Tv”? Sostienici!

Nonostante che in Italia esistano centinaia di banche dati che contengono di tutto e di più circa la vita di cittadini ed imprese, queste non riescono a dialogare tra loro e a fornire all’Agenzia delle entrate un quadro completo ed esaustivo delle attività dei contribuenti, siano i guadagni, che le spese effettuate da riportare nei modelli 730 precompilati.

Da questo punto di vista è indispensabile che il governo Meloni acceleri al massimo l’introduzione del sistemadella contrattazione paritetica tra amministrazione finanziaria e contribuenti, fissando ogni due-tre anni una quota certa di pagamento delle tasse, sollevando i contribuenti dalla gestione minuta della contabilità e dandoallo stato certezza di entrate. Non solo: in caso di ritardo, è necessario che tutte le spese sostenute dai contribuenti per pagare le tasse possano essere rimborsate a piè di lista dallo Stato, in quanto rinuncia ad uno dei suoi scopi fondamentali, la certezza delle norme e la semplicità negli adempimenti fiscali.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Ti piace “Lo Schiacciasassi”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

Ti piace “ViViItalia Tv”? Sostienici!

YouTube

https://youtu.be/MmmQB27byms?sub_confirmation=1

Telegram

https://t.me/ilnordest

https://t.me/ViviItaliaTv

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

https://www.facebook.com/viviitaliatvwebtv

© Riproduzione Riservata