Collegamento ferroviario diretto Bolzano-Milano, c’è l’accordo per il potenziamento

Gli assessori Alfraider e Lucente firmano l’intesa. Gennaccaro: «pensare anche ad altre destinazioni, da Monaco a Bologna».

0
1498
collegamento ferroviario
Da sx, Attilio Fontana, Daniel Alfraider e Franco Lucente.

Lombardia e Alto Adige puntano a potenziare il collegamento ferroviario tra Bolzano e Milano in vista dell’appuntamento olimpico rafforzando i collegamenti diretti senza essere costretti al cambio a Verona, oltre a quello quotidiano già esistente che alle 8.45 parte dal capoluogo altoatesino e alle 17.45 fa ritorno da quello lombardo.

I due assessori ai trasporti Daniel Alfraider e Franco Lucente hanno sottoscritto la dichiarazione d’intenti a Milano alla presenza del presidente della Lombardia, Attilio Fontana per «migliorare la qualità della mobilità pubblica in entrambi i territori, a beneficio dei cittadini» ha detto Alfraider sottolineando che «assieme alla Lombardia puntiamo alla realizzazione di un collegamento ferroviario regionale diretto, efficiente, stabile, ecologico e sostenibile tra Bolzano e Milano e promuoveremo inoltre collaborazioni tra i rispettivi uffici tecnici per garantire uno scambio di informazioni e “best practice” e migliorare la qualità della mobilità pubblica in entrambi i territori, a beneficio dei cittadini. Lo faremo cogliendo la grande occasione offerta, anche in questo senso, dai Giochi olimpici invernali di Milano-Cortina 2026, che vedranno quale teatro di gara anche l’Arena Alto Adige di Anterselva per il biathlon».

«Il nostro obiettivo è potenziare i collegamenti su ferro tra Lombardia e Alto Adige, anche in previsione dei Giochi olimpici invernali Milano-Cortina 2026. Offrire un servizio efficiente, puntuale e diretto tra i due territori – specifica Lucente – permetterà di migliorare notevolmente la connessione e la qualità dell’offerta proposta ai viaggiatori. Una collaborazione che porterà certamente dei benefici anche in tema di mobilità sostenibile e dolce, individuando percorsi e progetti comuni per favorire l’intermodalità e lo sviluppo di iniziative per la gestione dei lavori infrastrutturali sulla rete ferroviaria e l’implementazione di politiche per lo sviluppo e l’integrazione del trasporto pubblico regionale e locale».

Un accordo che interessa direttamente anche il Trentino, che però non è stato coinvolto nella firma dell’accordo. La proposta sarà sottoposta alle rispettive giunte per una valutazione circa la fattibilità e, in caso di esito positivo, si procederà a regolare le modalità di implementazione, esercizio e finanziamento del collegamento diretto attraverso la sottoscrizione di una specifica intesa tra le parti.

Non solo il potenziamento del collegamento ferroviario tra Bolzano e Milano: per l’assessore all’integrazione europea del Trentino Alto Adige, Angelo Gennaccaro, «la nostra regione è il centro dell’Europa, l’allacciamento tra l’Italia, il Mediterraneo, e il Nord, verso il Bassopiano germanico: è fondamentale, per questo, non lasciarla isolata e collegarla al meglio con le altre realtà italiane ed europee, perché dalla possibilità dei nostri cittadini di spostarsi arricchiamo il nostro territorio e rispondiamo a una loro esigenza».

Per Gennaccaro con l’accordo sottoscritto a Milano «stiamo viaggiando nella giusta direzione. Penso anche ai nuovi treni che connettono la nostra regione alla Baviera, con il nuovo collegamento, operativo dall’8 aprile, Verona-Monaco di Baviera, ma anche a quelli previsti da Monaco a Venezia e da Monaco a Bologna. Siamo un crocevia di lingue e culture e lo siamo anche per la nostra posizione che nella storia è stata di transito tra il territorio d’Oltralpe e quello mediterraneo. Continuiamo a valorizzare questa nostra peculiarità, investendo in particolare nel trasporto su rotaia, innovativo e sostenibile, sia verso Nord che verso il resto d’Italia, valutando anche, oltre alle tratte che vanno verso il Nord Italia e verso Roma e il Tirreno, l’introduzione di quelle che proseguono dopo Bologna correndo lungo la tratta Adriatica».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano” e “Dario d’Italia”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Telegram

https://t.me/ilnordest

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

X

https://twitter.com/nestquotidiano

© Riproduzione Riservata