Presentato il restauro dello “Scalone dell’Amazzone” del Castello di Miramare a Trieste

Iniziativa sostenuta dai finanziamenti dei Rotary della Venezia Giulia assieme a Fondazione Casali. 

0
502
restauro dello “Scalone dell’Amazzone”

Il parterre del Castello di Miramare ha ospitato la cerimonia di presentazione del restauro dello “Scalone dell’amazzone”, progettato da Carl Junker ai tempi di Massimiliano d’Asburgo, che si affaccia sul piazzale antistante il Castello ed è così denominato per la presenza della scultura bronzea che rappresenta un’amazzone a cavallo, copia da un’originale di August Kiss.

Il restauro dello “Scalone dell’Amazzone” è avvenuto a cura dei Rotary Club di Trieste, Trieste Nord, Muggia e Monfalcone Grado e con il contributo della Fondazione Casali conn un contributo di 20.000 euro che hanno permesso di restaurare e pulire la fontana a quattro massi con il mascherone, e di realizzare la ricomposizione della statua dell’amazzone stessa cui è stata riattaccata una mano e restituita la lancia. L’intervento di ripristino ha interessato anche lo scalone, con sostituzione delle lastre di pietra rovinate e lavaggio con idrogetto di tutte le parti della scala per riportarlo all’antico splendore.

Il lavoro, promosso e seguito dalla direzione del Museo storico e del Parco del Castello di Miramare, è stato coordinato dall’ingegner Pierpaolo Ferrante ed effettuato, previo parere della Soprintendenza, dalla ditta Benussi & Tomasetti con direttore lavori l’architetto Aulo Guagnini e la partecipazione dell’architetto Francesco Krecic.

Alla riconsegna dell’opera restaurata hanno partecipato la direttrice del Parco e del Castello Andreina Contessa, i past president dei Rotary Giuliani Sergio Ashiku, Paolo Battaglini, Fulvio Zorzut e Fulvio Farneti oltre al presidente della Fondazione Casati Francesco Slocovich. L’evento è stato accompagnato da un concerto di fiati del Conservatorio Tartini di Trieste.