A Verona il X congresso internazionale di Studi Catalani

0
502
convegno studi catalani 1

 

convegno studi catalani 1La cultura catalana incontra quella veneta dal 23 al 25 febbraio

 

A Palazzo Scaligero, sede della provincia di Verona, l’assessore all’istruzione Marco Luciani ha presentato il programma del X Congresso Internazionale dell’Associazione Italiana di Studi Catalani, in programma dal 23 al 25 febbraio 2012 a Verona, frutto della collaborazione tra il Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Verona e l’AISC (Associazione Italiana Studi Catalani) e si propone di approfondire lo studio della cultura catalana. I numerosi incontri in programma vedono protagonisti studiosi provenienti da tutto il mondo, con l’obiettivo di analizzare le similitudini e le differenze politico-culturali tra il territorio catalano e quello veneto.
Il tema principale del congresso è “Ciutat de l’amor: scrivere la città, raccontare i sentimenti” e vuole essere l’occasione per approfondire lo studio della lingua e della cultura catalane in tutte le sue forme artistiche, nella città dell’amore per antonomasia.
Secondo l’assessore Luciani “per 3 giorni Verona sarà la capitale mondiale della cultura catalana. È un onore sia per la città che per la Provincia ospitare il ‘X Congresso Internazionale dell’Associazione Italiana di Studi Catalani’ che ha scelto la nostra città perché da sempre sede di molte attività culturali, ma soprattutto emblema dell’amore. Il tema principale delle 3 giornate sarà infatti ‘Ciutat de l’amor’, gli oltre 70 docenti internazionali interverranno in momenti di studio e dialogo all’insegna del confronto culturale e politico, un’importante occasione di arricchimento personale adatta ad ogni tipo di pubblico”. Secondo Patrizio Rigobon presidente dell’AISC, “la nostra associazione è nata nel 1978 e ogni 3 anni organizziamo un congresso internazionale per dare l’opportunità a tutti di conoscere la cultura catalana. A Verona abbiamo avuto un riscontro favorevole da parte delle istituzioni che ci hanno accolto con entusiasmo e aiutato nell’organizzazione dell’evento. La Catalogna è un modello riconosciuto di autonomia e di tutela linguistica e culturale che può far scuola in Europa”.
La cultura catalana è piuttosto diffusa negli atenei italiani: secondo Andrea Zinato, responsabile accademico di studi catalani dell’Università di Verona, “in Italia, 19 atenei propongono corsi di studi catalani. Nel 2009 l’Università degli Studi di Verona ha attivato dei corsi di Lingua e Cultura Catalana che hanno suscitato un forte interesse negli studenti. I corsi, tenuti dalla professoressa Lidia Carol Geronès, verranno da quest’anno introdotti anche nei corsi di laurea magistrale”.