Friuli Venezia Giulia Carinzia: attivato un nuovo collegamento ferroviario

0
446
Riccardi: “un nuovo servizio passeggeri per pendolari e turisti”

Domenica 10 giugno, alle 7.00 del mattino, partirà dalla stazione di Udine alla volta di Villach HBF (Hauptbanhof, la stazione ferroviaria centrale di Villaco, in Carinzia) il primo treno passeggeri della nuova linea transfrontaliera Friuli-Venezia Giulia/Carinzia (Austria) promosso dalle due amministrazioni regionali contermini nell’ambito del progetto Ue “MICOTRA-Miglioramento dei collegamenti transfrontalieri di trasporto pubblico”.

Ogni giorno – per il momento in via sperimentale sino al 9 giugno 2013 – viaggeranno sulla ferrovia Pontebbana ed in territorio austriaco due coppie di treni, gestite congiuntamente da FUC-Ferrovie Udine Cividale ed OBB (le Ferrovie federali austriache, Österreichische Bundesbahnen) con partenze da Udine alle ore 7.00 ed alle 17.15, con arrivo a Villach HBF rispettivamente alle 8.54 ed alle 19.10. Da Villaco, invece, i treni FUC/OBB partiranno alle ore 9.40 ed alle 19.29, con arrivo nel capoluogo friulano – ispettivamente – alle 11.30 ed alle 21.20.

Tutti i treni fermeranno anche nelle stazioni di Gemona, Venzone, Carnia, Pontebba, Ugovizza, Tarvisio Bosco Verde e (in Carinzia) a Thoerl-Maglern, Arnoldstein, Villach Warmbad e Villach Westbf, “venendo così a costituire – sottolinea l’assessore regionale alle infrastrutture Riccardo Riccardi – una nuova e vera ‘metropolitana leggera’ dell’area montana transfrontaliera a servizio di studenti, lavoratori e turisti”. Per Riccardi che il prossimo 11 giugno (lunedì) a Tarvisio incontrerà il governatore della Carinzia, Gerhard Doerfler, all’arrivo da Udine del primo treno ‘Micotra’, “si tratta di una collaborazione completa tra l’Italia e l’Austria, grazie ad un impegno complessivo di Trenitalia, FUC, OBB e delle due Regioni: non è infatti un caso che i treni saranno costituiti da locomotori della FUC (i nuovi locomotori elettrici politensione E.190, di recente acquistati con finanziamento regionale) e da carrozze OBB”.

Con questo nuovo servizio su rotaia Riccardi dichiara che “si punta ad ampliare il servizio ferroviario interregionale, mettendolo a servizio non solo dei nostri pendolari, ma anche di una clientela austriaca ‘di qualità’, amante del cicloturismo, dello sci a Tarvisio, dello shopping e delle tante manifestazioni culturali ed enogastronomiche che animano il Friuli Venezia Giulia”.

Ogni treno sarà costituito dal locomotore, da due carrozze passeggeri e da un vagone bagagliaio, d’estate in grado di ospitare le biciclette e d’inverno l’attrezzatura sciistica, per un totale di circa 150 passeggeri. Il biglietto intero da Udine a Villach HBF (e viceversa) costerà 12 euro; 6 euro per bambini sino ai 15 anni non compiuti e persone ultrasessantenni. Sino a tre bambini potranno viaggiare gratis se accompagnati da un genitore (a biglietto intero). Da Tarvisio a Villach HBF e da Tarvisio ad Udine la tariffa intera è stata fissata a 6 euro.