“Il futuro è nelle nostre mani!”

0
405
Dalla Vecchia ClimAbita 1
Dalla Vecchia ClimAbita 1Convegno l’8 ottobre alla Fiera di San Donà di Piave sul futuro dell’edilizia rispetto al risparmio energetico e all’impatto ambientale

La sede della provincia di Venezia ha ospitato la presentazione dell’ottavo incontro plenario: “Edilizia innovativa per il Progetto 202020: il futuro è nelle nostre mani!”, seminario per la progettazione di azioni virtuose con i sindaci della provincia di Venezia nel Patto dei Sindaci, che si terrà il prossimo 8 ottobre presso l’ente fiera di San Donà di Piave.

Giunti alle fasi finali e più importanti per la redazione dei Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES), l’evento plenario in programma l’8 ottobre consentirà di mostrare le migliori idee in fatto di progettazione  e di interventi per la riduzione delle emissioni nocive per il clima, principalmente in edilizia. L’assessore provinciale Paolo Dalla Vecchia ha ricordato il percorso avviato nel 2010 dalla provincia di Venezia per promuovere il Patto dei Sindaci, l’iniziativa che coinvolge le città europee nella strategia per la sostenibilità energetica e ambientale. Il Patto prevede che le amministrazioni locali si impegnino concretamente nella lotta al cambiamento climatico attraverso interventi che modernizzino la gestione amministrativa e influiscano direttamente sulla qualità della vita dei cittadini. Lo scopo è raggiungere e migliorare l’obiettivo 20-20-20, tre volte venti per il 2020: il 20% di risparmio energetico, il 20% di riduzione delle emissioni di CO2, di aumentare fino al 20% la percentuale di fonti rinnovabili nel consumo energetico finale e quella dei biocarburanti nei trasporti fino al 10%, entro il 2020. “La giornata dell’8 ottobre – ha sottolineato l’assessore Dalla Vecchia – servirà ai comuni e al comparto economico e produttivo per conoscere meglio la sostenibilità nell’edilizia e la normativa per il risparmio energetico non solo relativamente alle nuove costruzioni ma anche nel recupero e nell’ammodernamento edilizio. Un aspetto molto importante questo che potrebbe aiutare una riqualificazione anche nel comparto turistico in cui la provincia di Venezia è leader assoluto”. Da parte sua, l’assessore provinciale ai trasporti Giacomo Grandolgo ha sottolineato come “la Provincia ha compiuto una precisa scelta di qualità. Sta investendo energie affinché si arrivi ad avere una qualità certificata, sostanziale ed effettiva, non solo sulla carta. Per questo abbiamo avviato un rapporto di collaborazione con il network “CasaClima” ormai esperto in questo settore”, mentre Emanuele Prataviera, assessore provinciale alla mobilità, ha evidenziato come “anche il settore della mobilità rientra in questa progettazione unitaria e trasversale, e veicola lo stesso messaggio stimolando a ripensare il nostro stile di vita. Come istituzione locale abbiamo quindi l’obbligo di coinvolgere ognuno a seguire la rotta migliore”.

Secondo Norbert Lantschner, ideatore e fondatore di “CasaClima” e presidente della Fondazione ClimAbita, “l’Europa crede nell’indipendenza energetica e preme affinché si investa in efficienza e in risparmio energetico, fattori che creano anche nuovi posti di lavoro. Le cifre dicono che dieci anni fa spendevamo meno dell’1% del nostro prodotto interno lordo europeo per pagare la bolletta energetica, mentre oggi siamo arrivati al 4%. Sono quasi 500 miliardi di euro all’anno per pagare l’energia che ci serve per gestire i macro settori come edilizia, trasporti, industria e agricoltura. L’Europa ci ha imposto di cambiare, di trasformare, iniziando dall’edilizia. Tra pochi anni non avremo più la possibilità di pagare l’energia per riscaldare o per raffreddare, quindi dopo il 2020 dovremo avere tutte case a consumo zero. In questo settore siamo pronti: abbiamo le tecnologie e i materiali. L’Europa sta spingendo gli stati membri ad investire in questa manovra che avrà una ricaduta anche sulle famiglie. Non è più possibile spendere il proprio reddito per comprare gas o gasolio avendo oggi, specialmente in Italia con il clima mite che c’è, la possibilità di ottenere un ottimo comfort ad un costo energetico quasi a costo zero”.

Il seminario si svolgerà nella sala convegni della Fiera di San Donà di Piave a partire dalle ore 9.30.