Si allarga a 142 il numero degli hotel veronesi in cui “alberga” la qualità

0
528
cciaa-Vr-logo-ospitalità-italiana-ilnordest
cciaa-Vr-logo-ospitalità-italiana-ilnordestCresce di otto il numero di esercizi che si possono fregiare del marchio “Ospitalità Italiana” gestito dalla Camera di commercio di Verona

Si è conclusa con la cerimonia di premiazione degli 8 nuovi hotel entrati a far parte del circuito, la XVI edizione del marchio “Ospitalità italiana”. L’iniziativa, interamente patrocinata dall’ente camerale, si avvale del supporto operativo di ISNART (Istituto Nazionale Ricerche Turistiche) e costituisce la punta di diamante degli interventi sul territorio a favore del turismo, uno dei settori economici che a Verona continua a mettere a segno risultati positivi.

Il presidente Alessandro Bianchi ha sottolineato che “grazie al marchio ogni anno viene verificata la qualità degli alberghi veronesi dando vita a un sistema premiante per le strutture d’eccellenza della provincia. I controlli coinvolgono sia gli aspetti strutturali (accesso e posizione, facciata, parcheggio, reception hall e aree comuni, camere) sia gli aspetti relativi alla qualità del servizio (disponibilità, professionalità, cortesia, varietà nel buffet, qualità dei prodotti offerti, approccio ecocompatibile, offerta ricreativa, wellness ecc..). Nel 2013, con ben 142 strutture marchiate, Verona si posiziona ai primi posti in Italia per numero di hotel certificati e conferma la vocazione turistiche della città scaligera. Un grazie va all’operosità, alla professionalità e alla passione di tutti gli albergatori veronesi e in particolare a quelli che oggi sono presenti per la prima volta”.

CCIAA-marchio-alberghi-nuovi-esercizi-ilnordestEnrico Corsi, assessore al turismo del comune di Verona ha illustrato le iniziative dei prossimi mesi che comprendono cartelli con codice QR davanti ai principali monumenti, un’app su cellulare che accompagnerà il turista a spasso per Verona, avvisandolo della vicinanza di luoghi d’interesse e il nuovo parcheggio per i bus presso l’ex gasometro.

Sono poi intervenuti Paolo Artelio e Oliviero Fiorini di Confcommercio che hanno ricordato l’importanza di avviare iniziative che valorizzino le enormi attrattive di Verona e hanno ringraziato la Camera di commercio per il sostegno offerto al settore. Corrado Bertoncelli, presidente di Federalberghi Garda ha ricordato l’importanza del lago che ospita l’85% del turismo della provincia, mentre Emanuele Caobelli rappresentante delle associazioni dei consumatori ha espresso apprezzamento per il coinvolgimento degli utenti finali nell’iniziativa. Stefania Zanuso e Claudio Manetti, membri della Commissione che ha approvato la graduatoria, hanno sottolineato rispettivamente l’alta qualità delle strutture, riconosciuta dagli ispettori autori delle visite e l’importanza di disporre di personale con una preparazione specifica per le singole mansioni.

Tutti gli intervenuti hanno ribadito l’importanza di unificare e coordinare le varie iniziative a favore del turismo dando vita a un sistema Verona compatto inserito in un sistema Veneto e in un sistema Italia che presentino tratti omogenei e un’immagine coesa del nostro territorio.

Ha chiuso gli interventi Cesare Veneri, segretario generale della Camera di commercio, che ha ricordato i 16 anni dell’iniziativa partita nel 1997 da quattro province venete (Belluno, Padova, Verona e Vicenza) e presente oggi in 91 province.

 

A seguire le premiazioni degli 8 alberghi che quest’anno entrano nel circuito per la prima volta:

Albergo Panoramica di Bardolino

Hotel Brenzone di Brenzone

Hotel La Perla di Garda

Hotel trattoria Confine di Lazise

Hotel Baitone di Malcesine

DB Hotel AIRPORT and Congress di Sommacampagna

Hotel Sud Point di Verona

Hotel Torcolo di Verona