“Polenta contro tutti!” il mais e la farina gialla sfidano le ricette

0
345
valle-del-chiese-disfida-polenta-contro-tutti-piatto-polenta-carbonera-ilnordest
valle-del-chiese-disfida-polenta-contro-tutti-piatto-polenta-carbonera-ilnordestGustosa novità gastronomica dell’estate delle Giudicarie e della Valle del Chiese con protagonista assoluta la farina di Storo

È la novità dell’estate, con la buona cucina genuina della nonna che si riprende la giusta e doverosa ribalta con protagonista assoluto un prodotto povero ma utilizzabile in una miriade di preparati e di ricette: la farina gialla di Storo, frutto della terra che in passato è servito degnamente per sostenere l’alimentazione della popolazione, sostanzialmente agricola, ed oggi sa sapientemente trasformarsi in piatti sfiziosi e menù eccellenti grazie alle abili mani degli chef.

L’anteprima della manifestazione che si articola in quattro gustose tappe alle cucine Demanincor di Trento, azienda nota per “firmare” le cucine dei migliori chef internazionali e dei più appassionati gourmet.

valle del chiese 1 disfida polenta contro tutti 1Attraverso una rilettura ed un’interpretazione nuova del gusto, la polenta, figlia del mais, diventa protagonista di questa rassegna gastronomica che coinvolgerà chef locali che competeranno con noti chef nazionali in un confronto alla ricerca dell’abbinamento più creativo e originale, una sfida all’ultima forchetta. La farina gialla, interprete del mangiar bene e genuino, si concede secondo i diletti e la creatività degli chef, protagonista di infine varianti, ma partendo sempre dalle due basi della cucina storese, la polenta “Carbonera” o “Macafana”. Per la lavorazione delle due polente solo ingredienti della valle del Chiese, ad iniziare dalla farina gialla di Storo, ottenuta macinando il granoturco della Valle del Chiese, lentamente, per conservarne intatti principi nutritivi e profumi autentici. Autentici e preziosi come la cura dei prati, lo sfalcio costante e la ricchezza di biodiversità delle praterie alpine in quota, che conferiscono al latte di malga doti che si traducono in una produzione di formaggi di qualità come la Spressa DOP, un formaggio molto magro, stagionato dagli 8 ai 12 mesi. Un’altra eccellenza tipica della valle che sarà servita in vari abbinamenti è il pesce di torrente, soprattutto la trota e il salmerino, “re” di tutti i pesci d’acqua dolce, allevati nelle fresche acque dei torrenti alpini del Parco Naturale Adamello Brenta. Una vera rarità è poi il “Radicchio dell’Orso”, un’erba, simile all’asparago, di colore verde e rosa, che cresce nei pascoli pedemontani. Più comuni e facili da trovare nel corso di una passeggiata, invece, altri piccoli tesori dei boschi, come funghi, piccoli frutti e, verso l’autunno, le castagne, da gustare in molteplici combinazioni dolci o salate.

In ognuna delle serate, gli chef saranno chiamati ad un abbinamento tra la farina gialla e un altro prodotto tipico della Valle del Chiese: 4 ristoranti per 4 serate con 4 ospiti d’eccezione, ecco gli ingredienti di “Polenta Contro Tutti!”. In ogni cena degustazione sarà ospite una cantina trentina che proporrà i propri vini in abbinamento al percorso gastronomico.

Le cene sono riservate ad un massimo di 60 persone al costo di € 40, con prenotazione obbligatoria.

venerdì 28 giugno – ore 20.00 – Ristorante Hotel Aurora: Marilena Tamburini con Oscar Elena del ristorante Vicovetere di Gargnano (BS)

domenica 14 luglio – ore 13.00 – Agriturismo La Zangola: Teresa Cosi con Michele Valotti del ristorante La Madia di Brione (BS)

domenica 28 luglio – ore 13.00 –Osteria di Fra Dolcino: Gianni Cassanelli con Alfio Ghezzi del ristorante Locanda Margon di Trento (TN)

sabato 24 agosto – ore 20.00 – Agriturismo La Polentera: Daniel Mabellini con Claudio Preghel del ristorante Santa Lucia di Bezzecca (TN)