Alto Adige Festival, gran finale con Bollani e l’Orchestra Haydn

0
264
Orchestra Haydn Prove Volmer set2014
Orchestra Haydn  Prove Volmer set2014Si chiude domenica 14 settembre a Dobbiaco la quinta edizione della rassegna

Sabato 13 settembre alle 18.30 nella Sala Mahler di Dobbiaco andrà in scena il recital “Stefano Bollani Piano solo”.

L’Alto Adige Festival ospita l’artista milanese, che dopo il diploma di conservatorio conseguito a Firenze nel 1993 e una breve esperienza come turnista nel mondo della musica pop (con Raf, Irene Grandi e Jovanotti, fra gli altri) si è affermato nel jazz, collaborando con grandissimi musicisti (Richard Galliano, Phil Woods, Lee Konitz, Miroslav Vitous, Han Bennink, Aldo Romano, Michel Portal, Gato Barbieri, Pat Metheny, Chick Corea, Bobby McFerrin, Franco D’ Andrea, Martial Solal, Uri Caine, John Abercrombie, Kenny Wheeler, Greg Osby…) sui palchi più prestigiosi del mondo (da Umbria Jazz al festival di Montreal, dalla Town Hall di New York alla Fenice di Venezia, fino alla Scala di Milano). Fra le tappe della sua carriera, fondamentale è la collaborazione iniziata nel 1996 – e da allora mai interrotta – con il suo mentore Enrico Rava, al fianco del quale tiene centinaia di concerti e incide ben tredici dischi.

Domenica 14 settembre l’ultimo atto della 5a edizione del Festival vedrà protagonista l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento. Alle 11, sotto la direzione dell’estone Arvo Volmer – neo direttore principale della compagine sinfonica – l’orchestra eseguirà Don Juan di Richard Strauss e i celeberrimi Quadri di un’esposizione di Modest Musorsgskij, nell’orchestrazione di Maurice Ravel.