Università di Trento: approvato il bilancio da 241 milioni per il 2015

0
1550
unitn logo bn 1
unitn logo bn 1Lo sforzo economico sostenuto per circa la metà dalla provincia di Trento

Il consiglio di amministrazione dell’Università di Trento ha discusso e approvato all’unanimità il bilancio di previsione 2015 dell’Ateneo che include anche i progetti di edilizia: esso chiude in sostanziale pareggio tra costi e ricavi sulla cifra di 241 milioni di euro.

Il quadro delle risorse disponibile ha permesso di stanziare 6,5 milioni di euro necessari all’attuazione degli ambiti di intervento individuati dal piano strategico 2014-2016.

Il fondo di finanziamento erogato per il 2015 dalla provincia di Trento sulla base degli accordi con lo Stato, ammonta complessivamente a 118,41 milioni di euro. Il contributo in conto esercizio – da cui restano escluse le coperture degli investimenti di ateneo – è composto dalla quota base, destinata alla copertura delle spese di funzionamento (108,21 milioni di euro), dalla quota programmatica, assegnata per il finanziamento di specifici programmi di sviluppo stabiliti dall’Atto di Indirizzo (6,69 milioni di euro), e dalla quota premiale legata alla valutazione dei risultati conseguiti dall’Ateneo nel campo della didattica, della ricerca e dell’internazionalizzazione (3,51 milioni di euro). Tra i ricavi propri dell’Ateneo, completano il quadro delle risorse i finanziamenti comunitari in seguito all’assegnazione di progetti di ricerca (34,33 milioni) e la contribuzione studentesca per 18,79 milioni di euro.

Per quanto attiene ai costi d’esercizio si rileva che le spese complessive per il personale dell’Ateneo sono per il 2015 pari a 79,92 milioni di euro. Esse rispettano i vincoli alla spesa del personale stabiliti dal patto di stabilità 2014 e dalla normativa vigente.

Relativamente al programma edilizio universitario, per il quale sono stati stanziati a budget 23,73 milioni complessivi, in parte dedicati ai progetti di sviluppo nei poli di Rovereto e Povo.

Per quanto riguarda le altre voci a bilancio, le spese per interventi a favore della formazione e della ricerca avanzata ammontano a 13,00 milioni, mentre per gli interventi a favore degli studenti e laureati sono stati stanziati 7,28 milioni per finanziare borse di studio, mobilità, attività sportive. In questa voce rientrano, in particolare, i “Premi a favore di laureati” che anche per il 2015 potranno contare su un accantonamento di una quota del gettito, derivante dal sistema di contribuzione studentesca, destinato all’erogazione di borse di merito da corrispondere alla conclusione del percorso di studi.

Per l’internazionalizzazione è prevista una spesa totale di circa 2,7 milioni di euro, mentre per il sistema bibliotecario di Ateneo l’impegno totale previsto è pari a 4,15 milioni di euro.