Annuario statistico “Regione in Cifre 2019”: il Friuli Venezia Giulia allo specchio

La L edizione della pubblicazione evidenzia una regione da 1,2 milioni di abitanti con il 3,3% di stranieri, in salute e mediamente benestanti. 

0
3681
friuli venezia giulia

Presentata la cinquantesima edizione di “Regione in cifre”, l’annuario statistico edito dalla regione Friuli Venezia Giulia. Si tratta, ha rilevato il governatore Massimiliano Fedriga, di «un’opera corale che aggrega, con il rigore della scienza statistica, le tante sfaccettature che compongono la società e l’economia di una regione dinamica e in costante mutamento».

Nelle 360 pagine, “Regione in cifre” racchiude 331 elaborazioni tra tabelle, grafici e cartogrammi e descrive un quadro sintetico ed aggiornato dei “numeri” che rappresentano la regione Friuli Venezia Giulia secondo diversi aspetti: il territorio, le infrastrutture, l’economia e il lavoro, le istituzioni, i comportamenti sociali e le abitudini della popolazione, il raffronto con i territori confinanti.

Gli abitanti della Regione sono 1.215.220, di cui 110.193 stranieri. Questi ultimi sono aumentati del 3,3% rispetto al 31 dicembre 2017 e rappresentano il 9,1% della popolazione. Il rapporto rileva che è aumentata l’età media dei residenti, che al 31 dicembre 2018 era pari a 47,5 anni contro i 47,3 anni di fine 2017, con una speranza di vita stabile per gli uomini (81,7 anni) e in diminuzione per le donne (85,3, -0,2 rispetto all’anno prima). La prima causa di morte è data dalle malattie del sistema cardiocircolatorio, seguite dai tumori, che sono invece la prima causa di decesso prima dei 65 anni.

Quanto alla natalità, il tasso di fecondità totale o numero medio di figli per donna è pari a 1,31, stabile rispetto all’anno precedente, e l’età media al parto è di 32 anni.

In tema di salute, in base all’indice di massa corporea, metà della popolazione (50,1) ha un peso considerato nella norma; il 4,5% delle persone è considerato sottopeso, il 33,3% sovrappeso, gli obesi sono il 12,1%. I fumatori sono il 16,4% della popolazione, contro il 19,0% nazionale. Il 46,4% della popolazione di 11 anni o più consuma alcolici fuori pasto.

Il 30,0% delle persone pratica un’attività sportiva in modo continuativo (la media nazionale è del 25,7%). Gli abitanti della Regione si confermano grandi lettori: per lettura di quotidiani, la popolazione regionale si posiziona al secondo posto con il 52,1% (contro un dato nazionale del 38,0%), di pari passo all’aumento nel 2018 della fruizione di contenuti radiofonici, con una percentuale di ascoltatori del 66,5%, secondo valore in Italia, di 8 punti percentuali sopra la media nazionale (58,3%).

Se la fruizione della rete vede il 76,2% delle famiglie del Friuli Venezia Giulia possedere un collegamento internet e il 54,6% delle persone da 6 anni in su utilizzare internet ogni giorno, va notato che le principali forme di intrattenimento evidenziano nel 2018 un’attitudine a uscire di casa, con una crescita della partecipazione degli abitanti della regione a concerti (+6,0% gli ingressi), eventi sportivi (+6,9%) e spettacoli teatrali (+3,5%).

Buoni segnali giungono dal mercato del lavoro: in Friuli Venezia Giulia nel 2018 il tasso di occupazione è salito al 66,3% (58,5% la media italiana) e quello di disoccupazione è rimasto stabile al 6,7% (10,6% la media nazionale), con una riduzione delle differenze di genere (da 14,6 a 13,5 punti percentuali) dovuta all’incremento dell’occupazione femminile, il cui tasso è salito di un punto al 59,5%.

Tra i molti numeri dell’annuario Regione in Cifre 2019 spicca, infine, la marcata soddisfazione degli abitanti del Friuli Venezia Giulia per i servizi di trasporto pubblico locale: il 76,9% degli intervistati si è dichiarato soddisfatto della frequenza delle corse (76,0% nel 2017), il 65,8% della puntualità (64,2% nel 2017), il 70,7% della comodità degli orari (67,7% nel 2017).

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata