Friuli Venezia Giulia: superbonus carburanti prorogato al 30 novembre

Per evitare il turismo del pieno in Slovenia o in Croazia la Regione porta il contributo fino a 29 cent/litro per la benzina e a 20 cent/litro per il Diesel.

0
118
superbonus carburante
Un distributore a Nova Gorica in Slovenia con prezzi dei carburanti molto competitivi rispetto a quelli in Italia.

L’entrata in vigore del divieto di entrata in Slovenia per i residenti di molte regioni italiane dichiarate a rischio Coronavirus, da venerdì a domenica scorsa alle stazioni di servizio slovene si sono formate lunghe colonne di automobilisti italiani alle prese con il pieno a tariffa scontata rispetto al prezzo da latrocinio vigente in Italia, una corsa al pieno scontato che ha portato la giunta regionale a prorogare ulteriormente il superbonus carburanti regionale.

«In attesa di un riscontro da parte del Governo alla lettera con la quale chiediamo un’indispensabile e non differibile compartecipazione alla misura regionale, abbiamo approvato la proroga per un ulteriore mese, quindi fino al 30 novembre, del superbonus carburanti regionale per l’Area 1» ha comunicato l’assessore alla difesa dell’ambiente, energia e sviluppo sostenibile, Fabio Scoccimarro, sottolineando che «in virtù delle scelte dei governi dei Paesi confinanti, chiederò alle compagnie petrolifere e ai distributori non solo di confermare le diminuzioni di prezzo applicate finora alla pompa, ma di valutare ulteriori incentivi, ipotizzando un aumento dei consumi locali». 

Per Soccimarro «l’impegno della Giunta è importante sia dal punto di vista politico sia finanziario, in un periodo in cui è fondamentale sostenere l’economia locale e le famiglie, specie quelle più deboli. Stiamo effettuando l’ultima ricognizione insieme agli uffici con l’obiettivo di garantire fino alla fine dell’anno il super sconto, ma terremo sotto controllo le azioni degli addetti ai lavori». 

«Vanno stigmatizzate le scene di questo fine settimana con file di auto con targa italiana ai confini per riempire addirittura le taniche – ha ricordato l’assessore -. Proprio in virtù della decisione della Giunta di alzare lo sconto nell’Area 1, che comprende Trieste e Gorizia, ma anche alcuni comuni delle ex province di Udine e Pordenone, va ribadita l’importanza di spendere in Italia, così da mantenere sul nostro territorio, in virtù degli accordi Stato-Regione, risorse importanti che garantiscono servizi primari come la sanità».

superbonus carburanti
L’insegna di un distributore in Italia, con prezzi decisamente più cari di quelli oltre frontiera.

In base alla delibera approvata nella Giunta regionale, per l’Area 1 viene confermato il contributo di 29 centesimi per la benzina e di 20 centesimi per il Diesel, mentre nei comuni dell’Area 2 ci saranno 14 centesimi di sconto per la benzina e 9 per il Diesel. Contributi che allineano, o quasi, i prezzi italiani con quelli dei distributori di oltre frontiera. Certo, vedere un’insegna in Slovenia che offre il Diesel a 0,999 euro/litro e la benzina a 1,019 euro/litro è un ghiotto incentivo, specie per tutti gli automobilisti delle altre località che trovano i prezzi dei carburanti su livelli ben più alti, a 1,209 euro/litro il Diesel e a ben 1,359 la benzina.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata