Visita in Emilia Romagna del premier Mario Draghi

Due tappe: una al Tecnopolo di Bologna; l’altra al distretto ceramico modenese. 

0
807
draghi
Il premier Mario Draghi accolto al Tecnopolo di Bologna dal presidente della regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini.

Giornata in Emilia Romagna per il premier Mario Draghi che, accompagnato dal presidente della Regione,Stefano Bonaccini, ha visitato a Bologna gli spazi del Tecnopolo, dove negli oltre 120.000 metri quadri di superficie dell’ex Manifattura Tabacchi si sta costruendo un hub nazionale ed europeo su nuove tecnologie, Big data, climatologia e Human Development, per poi trasferirsi nel Modenese in visita al distretto ceramico.

In parte degli spazi visitati da Draghi, progettati negli anni Cinquanta del Novecento dall’architetto Pier Luigi Nervi, i lavori di ristrutturazione sono già stati completati, a partire da quelli destinati a essere la nuova sede del Data Centre del Centro meteo europeo (ECMMWF), che da Reading, in Gran Bretagna, arriva in Italia dopo la Brexit. L’installazione inizierà tra 3 settimane ed impiegherà circa 4 mesi per essere completata.

In due anni, 730 giorni, nonostante i rallentamenti e le difficoltà subentrate a causa dall’epidemia Covid, il cantiere non si è mai fermato e nei grandi capannoni – nuovi e all’avanguardia – all’ingresso del Tecnopolo, entro il mese di giugno inizierà l’installazione delle enormi macchine che costituiscono i due High Performance Computing (HPC) del Data Centre, fra i più potenti al mondo. La Giunta regionale dell’Emilia-Romagna ha infatti deliberato in questi giorni la loro consegna ai tecnici britannici dell’ECMMWF. E intanto il 17 maggio scorso, in tempi record, la Giunta regionale ha approvato il progetto esecutivo e il capitolato d’appalto per un altro intervento strategico p

Presso il Tecnopolo bolognese troverà sede l’attività di ricerca di livello internazionale e l’importo delle opere da concludere entro il 2023 è di oltre 44 milioni di cui 40 rientranti nell’accordo di collaborazione siglato con il ministero degli Esteri.

Oltre al cuore tecnologico del Centro meteo europeo, il Tecnopolo di Bologna sarà la casa del supercomputer europeo Leonardo, delle più importanti istituzioni scientifiche nazionali, dall’Agenzia Italia Meteo all’Istituto nazionale di astrofisica (INAF), Centri di ricerca, distaccamenti universitari e attività all’avanguardia nel campo della ricerca e sviluppo, aree comuni per incubatori. Al Tecnopolo troveranno impiego 1.500 persone tra ricercatori, tecnici, addetti.

draghi
Il premier Draghi in visita al distretto ceramico di Fiorano.

Successivamente, Draghi si è recato a Fiorano, ospite di Confindustria Ceramica, dove imprenditori e politici locali hanno ribadito la necessità di avere sul territorio investimenti per migliorare la rete delle infrastrutture, ad iniziare dalla Cispadana, alla Bretella Modena-Sassuolo, legato alla concessione della A22, al passante di Bologna, senza dimenticare il Tibre.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata