Pnrr Istruzione, ripartiti tra le regioni i fondi del comparto

Al Trentino Alto Adige 42,6 milioni di euro. All’Emilia Romagna 111 milioni. Al Veneto 126,8 milioni. 

0
939
Pnrr istruzione

Il ministero della Pubblica istruzione ha deliberato la ripartizione regionale dei fondi destinati al Pnrr Istruzione, comunicando le spettenze per il Trentino Alto Adige, Emilia Romagna e Veneto nell’ambito del “Piano Scuola 4.0”, un programma di innovazione didattica, per avere lezioni più interattive e studentesse e studenti più coinvolti, che stanzia, a livello nazionale, 2,1 miliardi di euro.

Il Pnrr Istruzione destina 42,6 milioni di euro alle scuole del Trentino Alto Adige per trasformare le classi in ambienti innovativi di apprendimento e creare laboratori per le professioni digitali del futuro negli istituti scolastici del secondo ciclo.

Nello specifico, per il Trentino Alto Adige lo stanziamento prevede 30.533.056 euro per “Next generation classrooms”, le classi innovative, e 12.154.301 euro per “Next generation labs”, gli spazi per le professioni digitali del futuro. I fondi sono stati assegnati attraverso un piano di riparto nazionale, sulla base del numero delle classi di ciascuna scuola.

Il Pnrr Istruzione destina 111,5 milioni alle scuole dell’Emilia Romagna: circa 85,3 milioni per le “Next generation classrooms” e 26,3 milioni per i “Next generation labs”.

«Si tratta di un intervento trasformativo concreto della nostra scuola che stiamo realizzando nell’ambito del Pnrr – spiega il ministro Patrizio Bianchi – il più grande di questo tipo mai realizzato, con risorse e tempi certi». A disposizione di ogni istituto ci saranno strumenti di accompagnamento, come il “Gruppo di supporto al Pnrr”, costituito al ministero dell’Istruzione e negli Uffici scolastici regionali.

Infine, al Veneto il Pnrr Istruzione destina complessivamente 126,8 milioni di euro, 96,9 milioni per “Next generation classrooms” e 29.9 milioni per “Next generation labs”.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata