Trote del Trentino Igp, la filiera supera i 4 milioni di euro di valore

CSQA confermato per effettuare i controlli sulle 264 tonnellate della filiera certificata.

0
5571
Trote del Trentino Igp trota-salto-foto-magrone-ilnordest

L’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi (ICQRF) dei prodotti agroalimentari del ministero dell’Agricolturasovranità alimentare e foreste, ha rinnovato l’autorizzazione, con decreto ministeriale, a CSQA ad effettuare i controlli per le Trote del Trentino IGP per il prossimo triennio.

Le Trote del Trentino IGP sono da sempre un simbolo dei prodotti agroalimentari di qualità della regione, un’area che può vantare 29 prodotti DOP IGP agroalimentari e vitivinicoli per un valore economico pari a oltre 1 miliardo di euro generato dal lavoro di 21.601 operatori.

Frutto di un’area particolarmente vocata alla produzione di pesci salmonidi, le Trote del Trentino IGP sono oggi il primo prodotto DOP IGP italiano della categoria “Pesci e molluschi” grazie a una filiera da 264 tonnellate di produzione certificata e 12 operatori capaci di generare 2,9 milioni di euro di valore alla produzione, tradotti in 4,2 milioni di euro di valore al consumo.

Dal 2015 il Consorzio di tutela delle Trote del Trentino IGP tutela la produzione e il suo miglioramento, in particolare con un’assistenza orientativa e tecnica e servizi afferenti all’organizzazione aziendale e con studi ed iniziative nel campo della piscicoltura. Promuove la diffusione e conoscenza dell’I.G.P. “Trote del Trentino” e del marchio ad essa riservato, finalizzata alla cura generale degli interessi relativi a tale denominazione. Vigila sul corretto uso del logo della denominazione nonché la tutela e la salvaguardia dell’I.G.P. “Trote del Trentino” da abusi, atti di concorrenza sleale, contraffazioni, uso improprio della denominazione e/o comportamenti comunque vietati dalla legge.

«La scelta di confermare CSQA, organismo di certificazione leader in Italia nel campo delle Indicazioni Geografiche, è dettata dalla volontà di migliorare il controllo della filiera certificata – afferma Diego Coller del Consorzio di Tutela – garantire la qualità del prodotto e il rispetto delle regole del disciplinare IGP. Tutto ciò è importate per far crescere il Consorzio in termini di sostenibilità e di tutela dell’ambiente».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata