L’Unaie presenta al sottosegretario Silli le iniziative per l’emigrazione

De Bona: «incontro costruttivo. Siamo pronti a collaborare attivamente».

0
9197
Unaie
Unaie alla Farnesina: da sx, Sebastiano D’Angelo, Ilaria Del Bianco, Oscar De Bona, Giorgio Silli, Stefania Schipani e Paolo De Gavardo.

Il direttivo Unaie (Unione Nazionale Associazioni Immigrati ed Emigrati), guidato dal presidente Oscar De Bona, assieme alla presidente onoraria Ilaria Del Bianco, la vice presidente Stefania Schipani e i consiglieri Sebastiano D’Angelo e Paolo De Gavardo, è stato ricevuto alla Farnesina dove ha incontrato l’on. Giorgio Sillisottosegretario di Stato al ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale.

Durante l’incontro sono stati presentati al sottosegretario Silli il documento programmatico di Unaie composto da 15 punti, che vanno dalla promozione del “Made in Italy”, emancipando il prodotto italiano ai livelli più alti con il coinvolgimento della società civile dei Paesi di residenza, allo sviluppo di azioni sinergiche per l’attrazione di investimenti dall’estero in Italia; non dimenticando, infine, di mettere in atto una vera azione per il rientro dei “cervelli in fuga” e affinché l’Italia possa essere un Paese attrattivo anche per gli stessi discendenti italiani.

«Ringrazio il sottosegretario Silli per il suo interessamento e per il suo diretto ascolto – ha detto il presidente UnaieOscar De Bona – all’operatività delle nostre associazioni. Sono la voce delle comunità italiane all’estero e per noi è un orgoglio rappresentarle».

Da tutti la volontà di creare un rapporto diretto con il ministero degli Affari esteri e della Cooperazione Internazionale. «Il nostro associazionismo – ha continuato De Bona – con un investimento di 1 può dare 10 a beneficio del Sistema Italia. Inoltre la rete è già operativa con oltre mille circoli rappresentati da UnaieCircoli composti in particolar modo da imprenditoriricercatoridocenti accomunati dall’amore per la terra natia: l’Italia».

Il sottosegretario Silli è stato anche aggiornato sull’iniziativa di Confindustria Belluno Dolomiti, che ha costituito i primi circoli all’estero di imprenditori discendenti dalla provincia di Bellunoiniziativa approvata e presa da esempio anche da Confindustria nazionale.

«Un incontro costruttivo. Siamo pronti a collaborare attivamente – ha concluso De Bona – certi che assieme porteremo avanti progetti mirati al potenziamento economico del nostro Paesecontrastando lo spettro dello spopolamento che sta attanagliando in modo preoccupante l’intera Italia. Inoltre il tema dell’emigrazione deve essere attentamente valutato. I dati Aire (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) parlano chiaro: in questi ultimi dieci anni abbiamo avuto un amento del 36% di iscritti. Non solo giovani che emigrano, ma anche anziani. Ci aspettano grandi sfide. L’Unaie è e sarà sempre presente».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata