Pizzaioli emiliani ad Expo tentano record pizza più lunga del mondo

0
344
record pizza
record pizzaObiettivo riportare in Italia il record attualmente detenuto dalla Spagna con una pizza di oltre 1.500 metri

Riportare il record della pizza più lunga del mondo in Italia. E’ questo l’obiettivo che si è prefissata l’Associazione “Settimana mondiale del Pomodoro” che, per una settimana metterà l’oro rosso al centro dell’attenzione di EXPO 2015. Un tentativo di record, in programma il 19-20 giugno, a cui partecipano LA PIZZA +1 – azienda piacentina specializzata nella produzione di pizza fresca in teglia per la grande distribuzione e l’horeca – e la forlivese NIPfood, Nazionale Italiana Pizzaioli, che avrà il compito della realizzazione finale lungo il Decumano di EXPO.

La pizza sarà lunga 1.500 metri, peserà circa 5 tonnellate, sarà cotta grazie a 5 forni speciali su una gigantesca teglia lunga quanto la pizza e dal peso di circa 5 tonnellate. I pizzaioli impegnati nell’impresa titanica saranno oltre 60, selezionati da NIPfood e provenienti da tutte le regioni d’Italia che si alterneranno nella preparazione per circa 18 ore consecutive. Lo staff complessivo sarà composto da circa 200 persone che, se il tentativo andrà a buon fine, permetterà di distribuire gratuitamente circa 35.000 tranci di pizza margherita farcita con 1 tonnellata di salsa di pomodoro e 1,5 tonnellate di mozzarella.

L’obiettivo è quello di strappare agli spagnoli l’attuale record di poco più di 1.100 metri per quello che può definirsi il prodotto simbolo della gastronomia italiana nel mondo. La PIZZA +1 metterà a disposizione le materie prime tutte italiane e verrà impastata, tra l’altro, con un lievito naturale speciale (LPZ+1) brevettato dall’azienda piacentina. Alla NIPfood spetterà il compito di coordinare l’operazione e realizzare la pizza nei rigidissimi tempi imposti da EXPO. Circa metà del decumano sarà così trasformato in una immensa pizzeria con una tavolata a forma di “U” lunga 1.500 metri. Il tentativo prenderà il via nella serata di venerdì 19 giugno e la pizza dovrà essere pronta non più tardi delle ore 13.00 di sabato 20 giugno. Seguiranno la misurazione della lunghezza da parte dei giudici giunti da Londra e la distribuzione gratuita al pubblico di EXPO dei 35.000 tranci di pizza.