Associazione Bellunesi nel Mondo: nel 2021 festeggia i 55 anni di attività

Intanto al via l’edizione 2021 in streaming del “Dolomiti in scienza”.

0
4006
associazione bellunesi nel mondo

Era il 9 gennaio 1966 quando un gruppo di Bellunesi, pionieri, costituirono l’Associazione Bellunesi nel Mondo, allora Associazione Emigranti Bellunesi. In questi 55 anni di strada ne è stata fatta. Un cammino intenso, fatto di battaglie a tutela degli emigranti Bellunesi, carico di soddisfazioni, progettualità, investimenti, sacrifici e, in questi ultimi anni, di lutti che hanno portato via colonne portanti del nostro associazionismo.

Un associazionismo fatto di persone, circoli (che l’Abm chiama Famiglie) e enti che da sempre sostengono le nostre molteplici attività. L’Associazione Bellunesi nel Mondo non si è mai fermata e che ha sempre cercare di seguire i tempi della società, a volte anche precedendoli.

«Eccoci dunque arrivati al nostro LV anno – afferma il presidente di Abm, Oscar De Bona – un anniversario che parte in piena pandemia dovuta al Coronavirus e che ci ha messo in difficoltà per tutto il 2020. Certo vogliamo lanciare un segnale di positività a tutti i nostri associati, alle nostre Famiglie e a chiunque crede e sostiene l’Associazione Bellunesi nel Mondo».

Non mancheranno quindi iniziative dedicate all’anniversario che saranno modulari a seconda della persistenza dell’emergenza sanitaria. «In presenza, oppure on line, noi ci saremo – sottolinea De Bona – e di certo coinvolgendo direttamente anche le nostre Famiglie, sia quelle all’estero e in Italia, che quelle composte da ex emigranti presenti in tutto il territorio Bellunese».

Intanto, è scatto il conto alla rovescia per l’edizione 2021 del “Dolomiti in scienza”. Un’edizione speciale quella di quest’anno perché, a causa del Coronavirus, si svolgerà esclusivamente via streaming attraverso il canale YouTube del GDSGruppo Divultazione Scientifica, con il supporto e la collaborazione dell’Associazione Bellunesi nel Mondo, che ha messo a disposizione la propria sede come sala regia.

Il “Dolomiti in scienza” rappresenta l’appuntamento principale del GDS Dolomiti articolato in una serie di conferenze tenute a Belluno tra gennaio e marzo grazie alle quali si realizza un ideale ed affascinante viaggio scientifico che, dall’infinito del cosmo, giunge fino alla realtà scientifica del territorio bellunese. In programma cinque incontri, con inizio sabato 16 gennaio alle ore 17.00: si inizierà con “Il mistero dei virus” a cura del medico Tiziana Roncada (ex primario Laboratorio Analisi) e “COVID-19, la pandemia da SARS-Cov-2 raccontata attraverso gli occhi della Scienza” a cura di Laura Vidalino (docente al Canossiano di Feltre). Il programma completo, con il link diretto al canale YouTube, si trova nel sito del GDS Dolomiti: www.gdsdolomiti.org

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata