Alto Adige, ecco la “holding Provincia”: sono oltre 170 gli enti strumentali e le società partecipate

L’Ufficio vigilanza finanziaria ha individuato i soggetti che costituiscono con la Provincia un’unica entità economica. I loro bilanci saranno inseriti nel consolidato provinciale 2020. 

0
126
holding provincia

La Giunta provinciale di Bolzano ha approvato l’elenco dei soggetti che fanno parte della “holding Provincia”: sono ben 170 gli enti strumentali e le società partecipate e il loro bilancio sarà incluso nel bilancio consolidato 2020 della Provincia di Bolzano da approvare il prossimo settembre 2020.

L’inserimento dei bilanci all’interno del bilancio consolidato della “holding Provincia” avviene secondo un preciso criterio di rilevanza individuato dall’Ufficio Vigilanza finanziaria della Provincia. In questo modo la cosa pubblica viene considerata dal punto di vista finanziario come un’unica entità economica, articolata al suo interno da più soggetti con compiti e finalità diversificati.

L’elenco approvato dalla Giunta provinciale include gli organismi strumentali dell’amministrazione pubblica (il Consiglio provinciale), gli enti strumentali controllati e partecipati (una quindicina, come l’Agenzia per lo sviluppo sociale ed economico, l’Agenzia Demanio provinciale, l’Azienda Musei provinciali, l’Agenzia per i contratti pubblici e l’IPES), gli enti a ordinamento provinciale (una decina di soggetti, come la Fondazione Dolomiti Unesco, l’Orchestra regionale Haydn, il Teatro Stabile di Bolzano, l’Eurac, il Museion), gli istituti scolastici di carattere statale della Provincia (110 istituti comprensivi), una ventina di scuole professionali e le società controllate e partecipate dalla Provincia (quasi 20 soggetti, fra cui NOI Techpark, STA, Fiera di Bolzano, Pensplan Centrum, Ecocenter e Alperia).

I numeri dell’ultimo bilancio consolidato della “holding Provincia” riferito al 2018 si attestavano su quasi 86 milioni di utile d’esercizio e un attivo patrimoniale di quasi 17 miliardi di euro. Il patrimonio netto della “holding Provincia” ammontava a 14 miliardi di euro.

«Il bilancio consolidato offre un quadro complessivo dei dati patrimoniali economici e finanziari dell’intero gruppo Provincia. Questa ricognizione restituisce una panoramica chiara sulle società del gruppo, consentendo alla politica di impartire direttive organizzative ai soggetti controllati ai fini di una sempre più efficiente gestione della cosa pubblica», sottolinea il presidente della Provincia, Arno Kompatscher. Il bilancio consolidato 2018, ad esempio, ha registrato una riduzione dell’esposizione debitoria provinciale da 2,5 a 1,9 miliardi di euro rispetto all’esercizio precedente.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata