Il GUP di Trieste assolve l’ex Consigliere regionale Asquini

0
139

L’avv. Luca Ponti, founding partner di Ponti & Partners di Udine, ha ottenuto l’assoluzione per Roberto Asquini, Consigliere regionale del Gruppo Misto, nel giudizio celebrato con rito abbreviato davanti al GUP di Trieste e conseguente al rinvio disposto dalla Corte di Cassazione su appelli della Procura generale e del Procuratore presso il Tribunale.

Il GUP di Trieste aveva a suo tempo già disposto il proscioglimento, sulla base di argomentazioni che però ad avviso della Pubblica Accusa andavano oltre i poteri e le prerogative del Giudice della udienza preliminare; nel nuovo giudizio, questa volta celebrato con rito che consente al Giudice la piena cognizione del materiale acquisito in indagini e che dunque forma piena prova, il Tribunale ha nuovamente pronunciato sentenza ampiamente assolutoria (il fatto non sussiste per tutti gli episodi contestati).

Si trattava nello specifico di una serie si spese di rappresentanza sostenute dal Consigliere regionale per larga parte per trasferte all’estero di brevissima durata, durante le quali Asquini – al tempo particolarmente attivo nella elaborazione della legge sui carburanti (benzina a prezzo ridotto nel territorio del Friuli-Venezia Giulia) e sulle auto ecologiche – aveva avuto modo di acquisire elementi utili alla propria attività legislativa.

Asquini aveva sempre sostenuto l’assoluta legittimità e utilità delle spese sostenute; quanto acquisito nei diversi contesti visitati (per di più saloni internazionali dell’automotive e assemblee legislative) era stato da lui utilmente impiegato nell’elaborazione di un apparato normativo ancor oggi vigente, e di cui beneficiano tutti i residenti nella Regione FVG.

L’esito nuovamente e ampiamente assolutorio è stato accolto con grande soddisfazione tenendo conto della particolare delicatezza e gravità del reato in contestazione (peculato) e altresì del lungo tempo trascorso dagli eventi, risalenti al 2012, durante i quali l’interessato ha atteso l’odierno esito, condiviso anche dalla Pubblica Accusa, che aveva anch’essa da ultimo richiesto l’assoluzione.

La sentenza pronunciata dalla Cassazione sulla vicenda di Asquini era stata una delle primissime sul tema in ambito nazionale, allorquando cioè erano iniziate le indagini sull’uso delle risorse attribuite ai Gruppi consiliari regionali, nel solco dello scandalo che aveva interessato la Regione Lazio (Caso “Fiorito”); il felice esito ottenuto segue altra importante e favorevole pronuncia della Corte di Cassazione, ottenuta dall’avv. Ponti relativamente ai capigruppo consiliari del Friuli Venezia Giulia.

Scopri tutti gli incarichi: Luca Ponti – Ponti & Partners;