Cassa di Risparmio-Sparkasse Bolzano: l’assemblea dei soci approva il bilancio all’unanimità

0
927

La banca ritorna a distribuire dividendi (4,2 milioni di euro) agli azionisti. Brandstätter: «con un utile consolidato di 14,4 milioni di euro la banca è tornata solida e performante». 

L’assemblea dei soci della Cassa di Risparmio – Sparkasse Bolzano con oltre 600 azionisti presenti ha discusso ed approvato all’unanimità il bilancio d’esercizio 2017. Dopo l’intervento introduttivo del presidente Gerhard Brandstätter, l’amministratore delegato e direttore generale Nicola Calabrò ha relazionato sull’attività e sui principali numeri della banca nell’ultimo esercizio, chiusosi con un utile netto di 14,4 milioni di euro a livello di Gruppo.

I soci hanno accolto molto positivamente i risultati illustrati ed hanno approvato all’unanimità il bilancio e la proposta di destinazione dell’utile netto d’esercizio che prevede da un lato un rafforzamento del patrimonio della banca e dall’altro la distribuzione agli azionisti di dividendi per complessivi 4,2 milioni di euro. La ripartizione di dividendo sarà quindi pari a 6,9 centesimi di euro per azione.

L’Assemblea è stata anche l’occasione per conferire la Medaglio d’oro della Cassa di Risparmio come riconoscimento ufficiale, per la fiducia e il supporto dato, a due personaggi di spicco i quali hanno sostenuto attivamente l’istituto durante l’aumento di capitale di fine 2015: l’alpinista Reinhold Messner, quale testimonial, e Karl Franz Pichler, che come presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano ha svolto un ruolo molto importante in una fase delicata sottoscrivendo la sua quota di maggioranza del capitale sociale della banca.

«Il 2017 è stato un anno di lavoro intenso e proficuo – ha commentato il presidente Gerhard Brandstätter -. I dati dimostrano che la banca è in ottima salute. Con grande soddisfazione registriamo un utile consolidato pari a 14,4 milioni di euro. La nostra banca si presenta agli azionisti ed ai propri clienti come una banca solida e performante. Siamo consapevoli che i risultati raggiunti, che sono stati sottoposti all’approvazione dell’assemblea, non avrebbero potuto essere conseguiti se non avessimo potuto contare sul sostegno di tutti coloro che con fiducia e con fedeltà ci hanno supportato. La Cassa di Risparmio – sottolinea Brandstätter – oggi ha numeri fondamentali assolutamente in ordine e prospettive decisamente favorevoli per il futuro. Un particolare ringraziamento va a Reinhold Messner e Karl Franz Pichler, oggi presenti in Assemblea, per il grande supporto dato in occasione dell’ultimo aumento di capitale di fine 2015».

Gran parte dell’azione di risanamento si deve  a Nicola Calabrò, chiamato al capezzale della banca in crisi nel 2015 che impresso alla banca una profonda ristrutturazione e riorganizzazione: per l’amministratore delegato e direttore generale «gli importanti risultati ottenuti, grazie ai quali la banca riprende a distribuire dividendi ai propri azionisti, sono frutto dell’impegno di una squadra che ha lavorato con determinazione. La Cassa di Risparmio oggi ha tutte le carte in regola per presentarsi nei territori dove è presente come banca di riferimento e per reggere il confronto con qualsiasi altro concorrente. La nostra banca ha un ampio potenziale, è in grado di offrire i servizi più innovativi ed una consulenza di eccellenza. Dobbiamo ora proseguire il nostro percorso con coraggio e determinazione. Sono particolarmente fiero di annunciare alcune importanti novità per i nostri azionisti più fedeli. Esclusivamente per loro abbiamo realizzato un nuovo deposito di risparmio ad un tasso molto vantaggioso che potrà essere sottoscritto presso le nostre filiali. Inoltre, entro breve ai nostri Soci saranno riservati due nuovi conti dedicati, con particolari vantaggi e tanti servizi collegati, ad un canone di assoluto favore».