Il presidente del Senato Alberti Casellati scivola sui voli blu come un Renzi qualsiasi

La seconda carica della Repubblica nel 2020 avrebbe utilizzato ben 124 voli di Stato per la modica cifra di un milione di euro soprattutto nelle trasferte casa-Senato e per una vacanza in Sardegna. Esposto del Codacons alla Corte di Conti per possibile spreco di risorse pubbliche.

0
963
voli blu

Maria Elisabetta Alberti Casellati, prima presidente femmina del Senato della storia repubblicana, seconda carica dello Stato, avvocato padovano e politico berlusconiano della prima ora, scivola come un politicante qualsiasi sui privilegi della casta, in questo caso dei voli di Stato o voli blu come un certo Matteo Renzi che, per dimostrarsi all’altezza del suo smisurato ego da premier del governo italiano, pensò bene di acquistare un aereo usato da Etihad, la compagnia dell’emiro di Abu Dhabi, un gigantesco quadrimotore Airbus A340-500 stipulando per tramite dell’Alitalia un contratto di leasing stratosferico di ben 168 milioni per otto anni di esercizio, oltre ai costi di adattamento vip con camere da letto, bagni, sale riunioni, eccetera. 

Ti piace la rubrica giornaliera de “Lo Schiacciasassi”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”.

Un contratto, a scandalo scoppiato, successivamente stoppato non senza aver fatto sborsare allo Stato italiano ben 50 milioni di euro per un aereo usato poche volte che ora giace inutilizzato ad arrugginire all’aeroporto di Fiumicino.

Ma torniamo ai voli blu del presidente del Senato: nel corso da maggio 2020, Maria Elisabetta Alberti Casellati avrebbe utilizzato gli aerei della flotta ministeriale per i suoi spostamenti istituzionali e non (pare soprattutto per quelli per le trasferte casa-lavoro sulla tratta Venezia-Roma) per ben 124 volte per un costo di oltre un milione di euro, qualcosa come circa 8.000 euro a servizio del Falcon 900 in dotazione al 31° Stormo dell’Aeronautica militare che è a disposizione della seconda carica dello Stato. 

L’utilizzo a mo’ di taxi di un volo blu ha fatto indignare molti, ad iniziare dal Codacons che ha presentato un esposto alla Corte dei Conti, affinché sia aperta una indagine contabile volta ad accertare il possibile danno sul fronte erariale: «ancora una volta siamo costretti a denunciare alla magistratura contabile un uso degli aerei di Stato che non sembra rispettare i criteri dell’economicità e del buon andamento della pubblica amministrazione – spiega il Codacons -. Vogliamo sapere se i 124 voli utilizzati dalla Casellati in un solo anno, il 75% dei quali per spostamenti verso casa e uno per le vacanze in Sardegna, siano legittimi, e se sia vero che il loro costo per la collettività ammonti a 1 milione di euro».

Il Codacons afferma «siamo certi che tutte le disposizioni in materia di voli di Stato siano state rispettate, ma riteniamo necessario che la Corte dei Conti faccia chiarezza e accerti se in un momento di grande difficoltà economica per il Paese i rappresentanti delle nostre istituzioni possano fare un simile uso degli aerei di Stato, e se vi siano stati eventuali sprechi di soldi pubblici e, conseguentemente, danni erariali per la collettività».

Sulla questione interviene anche il coordinatore nazionale dei Verdi, Angelo Bonelli: «i 124 voli del presidente del Senato per evitare il contagio da Covid-19 sono costati oltre 1 milione di euro e senza nulla togliere al fatto che la senatrice rappresenta un’istituzione importante, la seconda carica dello Stato avrebbe dovuto tenere un comportamento più sobrio e prudente in un momento socialmente ed economicamente di profonda crisi evitando anche di utilizzare l’aereo di Stato per recarsi in Sardegna in periodo di vacanza come riportato dal quotidiano “La Repubblica”. Il silenzio della presidente del Senato dopo la denuncia del quotidiano “La Repubblica” non è un bel segnale per l’Italia e per chi vorrebbe leggere notizie diverse da quella di oggi». 

Carlo Cottarelli, direttore dell’Osservatorio sui conti pubblici italiani, interviene sulla vicenda: le cariche istituzionali «dovrebbero esercitare le loro funzioni con sobrietà, specialmente in periodi di crisi. Le notizie sui voli di Stato della presidente Casellati, se confermate, sarebbero molto, molto gravi. Non sopporto le auto blu, figuratevi gli aerei blu». Come Cottarelli, nemmeno i cittadini contribuenti sopportano tali disinvolti comportamenti.

Ecco come la matita graffiante di Domenico La Cava interpreta il comportamento della seconda carica dello Stato.voli blu

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

YouTube

https://youtu.be/52OBgDJI6tQ

Telegram

https://t.me/ilnordest

https://t.me/ViviItaliaTv

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata