Denaro contante: dal 1° gennaio 2022 torna il limite a 999 euro all’utilizzo

La Finanziaria appena approvata completa il percorso deciso dal governo Conte volto a favorire il denaro elettronico, con tutti i problemi che comporta ad aziende e persone anziane. 

0
1302
denaro contante

Dal 1° gennaio 2022 s’abbassa nuovamente il limite all’utilizzo del denaro contante, tornando alla soglia di 999 euro fissata dal non rimpianto governo Monti del dicembre 2011. Dieci anni trascorsi inutilmente che, come una macchina del tempo, la Finanziaria 2022 fa rivivere con tutte le sue conseguenze, che graveranno soprattutto su commercianti, poveri ed anziani.

Ti piace la rubrica giornaliera de “Lo Schiacciasassi”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”.

Tutto riporta ad una decisione del governo Conte che a luglio 2020 aveva ridotto la soglia a 1.999 dai precedenti 2.999 decisa dal governo Renzi. Una decisione, quella di Conte, che prevedeva l’automatico abbassamento a 999a partire dal 2022, cosa che il governo Draghi e la sua eterogenea maggioranza ha pensato bene di non toccare.

Un provvedimento dal deciso sapore demagogico, specialmente da parte di coloro che vedono l’evasione fiscaleanche quando non esiste, che vedono nel denaro una sorta di moderno sterco del diavolo da usare il meno possibile. Via libera, quindi, all’utilizzo intensivo di bancomat e carte di credito, ben sapendo che il loro utilizzo non è gratis, visto che quasi tutte le banche, per fare fronte alla crescita dei costi operativi e ai tassi d’interesse evanescenti, hanno ritoccato al ribasso il numero delle operazioni gratuite e rialzato i canoni di uso degli strumenti della moneta elettronica.

Problemi anche per i commercianti, i quali vedranno ulteriormente erosi i loro margini dai ricarichi applicati dai vari circuiti creditizi sulle transazioni effettuate. Per non dire di quelle persone povere che a malapena riescono a mettere assieme pranzo e cena o degli anziani che dovranno ricorrere ancora di più a figli e nipoti per gestire correttamente il denaro elettronico.

Chi brinda è il sistema delle banche e delle finanziarie, che pregustano una bella crescita ai loro già miliardari utiliaumentando la loro intermediazione degli scambi economici anche quando non sarebbe né obbligatorio, necessario e utile. Di più: l’Italia sarà praticamente l’unico paese europeo ad avere un limite così basso all’utilizzodel denaro contante, quando i paesi confinanti – mica stupidi, loro – non applicano alcun limite: anzi, il denaro contante, in mazzette, valigette e pure sacchi dell’immondizia è il benvenuto. Venghino, venghino, siori e siore a far acquisti in Austria, Germania, Slovenia a spendere i loro vituperati contanti.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”,

iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

Ti piace la rubrica giornaliera de “Lo Schiacciasassi”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”.

Ti piace “ViViItalia Tv”? Sostienici!

YouTube

https://youtu.be/WD8N8jqz_2g?sub_confirmation=1

Telegram

https://t.me/ilnordest

https://t.me/ViviItaliaTv

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata