Variante ferroviaria di Rovereto: Rfi finanzia lo studio di fattibilità

Conferenza d’informazione sulla variante in galleria di Trento già finanziata con 930 milioni. 

0
496
variante ferroviaria

Rete ferroviaria italiana (Rfi) ha finanziato lo studio di fattibilità della variante ferroviaria di Rovereto, così come richiesto nei mesi scorsi dalla provincia di Trento su proposta del Consiglio comunale della città lagarina. L’iniziativa è stata infatti inserita nel Documento strategico dell’infrastrutturazione ferroviaria, presentato alle Camere lo scorso 30 dicembre.

La comunicazione è stata data dal presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti, intervenuto nel corso della conferenza d’informazione dedicata al quadruplicamento della ferrovia del Brennero, promossa dal Consiglio provinciale e alla quale hanno preso parte anche gli amministratori locali interessati dall’opera, che prevedel’attraversamento di Trento con una lunga galleria già finanziata con 930 milioni di euro nell’ambito dei progetti del Pnrr.

Oltre alla circonvallazione ferroviaria di Rovereto, come ha precisato il dirigente generale del Dipartimento territorio e trasporti della provincia di Trento, Roberto Andreatta, il Documento strategico di Rfi prevede la redazione di studidi fattibilità anche per la tratta Primolano-Feltre (prodroma alla realizzazione dell’anello ferroviario delle Dolomiti) e il collegamento tra l’aeroporto Catullo e il lago di Garda.

Quanto alla circonvallazione ferroviaria di Trento, i tempi di realizzazione sono decisamente ridotti per rientrarenell’ambito del Pnrr e la conferenza voluta dal Consiglio provinciale ha discusso sulle due ipotesi progettuali sul tavolo: la variante in galleria in sinistra Adige supportata da Rfi e quella in destra Adige promossa invece da una serie di associazioni civiche, la cui realizzabilità cozza contro i maggiori costi e, soprattutto, maggiori vincoli tecnici connessi con le quote altimetriche e l’incrocio con infrastrutture e corpi idrici esistenti.

Tornando alla variante di Rovereto, ora tocca alle forze politiche della città iniziare a discutere sulla soluzione migliore, trovando rapidamente una linea comune perché anche quest’opera rientra all’interno delle opere finanziabili dal Pnrr e, come tale, da realizzare entro il 2026.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”,

iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata