Zona Logistica Speciale di Venezia: prima riunione del tavolo tecnico

Marcato: «una straordinaria occasione di rilancio e sviluppo dell’economia veneta». Confindustria Venezia: possibilità di attrarre investimenti per 2,4 miliardi di euro.

0
160
zona logistica speciale Sistema Portuale Venezia-Chioggia

La Zona Logistica Speciale (ZLS) di Venezia è una straordinaria occasione per il rilancio di due aree da sempre critiche, quella di Porto Marghera e della provincia di Rovigo, di far leva su uno strumento che offre reali prospettive di sviluppo sostenibile. 

Roberto Marcato, assessore regionale allo sviluppo economico ed energia, commenta con soddisfazione la prima riunione del “Tavolo tematico Zona Logistica Semplificata Porto di Venezia-Rodigino”. Istituito dalla giunta regionale un mese fa e costituito nell’ambito dell’operatività del “Tavolo permanente per Porto Marghera”, ha l’obiettivo di approfondire e dare seguito agli aspetti tecnici e normativi connessi alla creazione di una ZLS nelle aree del comune di Venezia e della provincia di Rovigo individuate dalla Carta degli aiuti di Stato a finalità regionale 2014-2020. 

L’istituzione della Zona Logistica Speciale va ad aggiungersi, per quanto riguarda l’area di Porto Marghera, al riconoscimento del territorio del comune di Venezia quale area di crisi industriale complessa con un decreto del ministro dello sviluppo economico dell’8 marzo 2017 su una precisa richiesta della Regione del Veneto. 

«Una prima analisi fatta da Confindustria Venezia stima che la nuova ZLS possa avere una attrazione di investimenti pari a circa 2,4 miliardi di euro – sottolinea Marcatonuovi investimenti che porteranno ad una ricaduta occupazionale di oltre 26.000 nuovi posti di lavoro. Sono elementi di forza che consentono ad aree complicate della nostra regione di avere una prospettiva importante, straordinaria. Prospettive che in questo momento sono fondamentali per infondere fiducia nei cittadini. Questo è un progetto strategico da realizzare nell’ambito di una iniziativa comune e condivisa fra tutte le forze politiche e gli stakeholder del territorio – precisa l’assessore – la finalità del progetto è mettere al centro il rilancio e lo sviluppo dell’economia veneta. E in questo la ZLS è una scelta fondamentale». 

Il tavolo ha l’obiettivo di approfondire e dare seguito agli aspetti tecnici e normativi connessi alla creazione della ZLS, definendo le azioni ed un cronoprogramma. 

La Zona Logistica Speciale sta decollando con il contributo di Confindustria Venezia, la Camera di commercio che redigerà il piano strategico e la Cgia di Mestre. Il piano strategico, condiviso e rappresentativo, sarà l’elemento di interlocuzione con il Governo.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata