Regione Emilia Romagna il bilancio 2022 a quasi 13 miliardi di euro

9,8 miliardi per la sanità. Trasporto pubblico gratis per gli studenti. 

0
1183
bilancio 2022
Il presidente della regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini.

La regione Emilia Romagna prepara un bilancio 2022 da 12,8 miliardi di euro, 9,8 dei quali impegnati nel capitolo sanità, con 1,8 miliardi di investimenti nel triennio e 100 milioni di risparmi che consentiranno di rendere strutturalela gratuità dei bus e dei treni locali per gli studenti fino ai 14 anni e per quelli fino ai 19 con un Isee inferiore a 30.000 euro.

La giunta regionale si pone l’obiettivo di fare approvare il bilancio di previsione 2022 dal Consiglio regionale entro la fine del 2021. Il bilancio lascia invariate le tasse regionali e conferma l’esenzione del ticket nazionale sulle prime visite specialistiche per le famiglie con più di un figlio a carico, l’abbattimento delle rette dei nidi e la copertura al 100% delle borse di studio universitarie. Previsti 1,8 miliardi per gli investimenti, con particolare attenzione ai fondi europei e alla programmazione in corso.

«Sono molto soddisfatto – dice il presidente Stefano Bonaccini – perché oltre a non aumentare le tasse per il settimo anno consecutivo, impegniamo 100 milioni a favore di cittadini e famiglie. Il nostro è un bilancio virtuoso perché siamo tra le regioni meno indebitate d’Italia e ogni anno riduciamo l’indebitamento. La ripresa, adesso, passa anche dagli investimenti: dalla programmazione europea avremo, in sette anni, circa 800 milioni in più del settennato precedente, ai quali si aggiungeranno i fondi del Pnrr. E’ una grande opportunità che vogliamo cogliere, correndo sulla programmazione e sulla velocità di spesa».

L’obiettivo complessivo della manovra regionale, come ha detto l’assessore al bilancio, Paolo Calvano «è dare gambe alla robusta ripresa che è in atto in Emilia Romagna. Noi siamo sempre molto interessati alla crescita del Pil, ma anche al fatto che venga distribuito in maniera adeguata. Anche per il prossimo anno al centro dell’attenzione continueranno ad esserci la lotta al Covid e i bisogni delle persone».

Il capitolo investimenti passa in maniera robusta dai fondi europei: la Regione ha già definito la programmazione per il periodo 2021-27 che prevede l’arrivo di circa due miliardi, 780 milioni in più della precedente programmazione. Per il piano di sviluppo rurale, i fondi destinati all’agricoltura, sono pronti 400 milioni. Sono previsti investimenti in particolare su sanità e welfare (con la conferma di un impegno massiccio sui fondi per la non autosufficienza), transizione ecologica e digitale, imprese e lavoro, scuola e università, difesa del suolo, turismo, cultura e sport.

Sul capitolo infrastrutture la Regione ha messo a bilancio 100 milioni per l’avvio dei cantieri della Cispadana e 90 per le ferrovie. «Entro il 2025 – dice Calvano – è prevista la completa elettrificazione delle linee, con il relativo acquisto dei treni necessari».

La legge di bilancio è già stata presentata in Commissione bilancio e nelle prossime settimane approderà nell’aula dell’assemblea legislativa. La commissione ha nominato come relatore di maggioranza il consigliere Luca Sabattini (Pd) e come relatore di minoranza il consigliere Stefan Bargi (Lega), presidente della commissione stessa.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata